Rischio salmonellosi, cioccolato senza glutine Twin Bar ritirato dal mercato

Le barrette di cioccolato senza glutine a marchio Twin Bar sono state ritirate dal mercato perché contengono tracce di salmonella e sono dunque pericolose per chi le consuma. Così ha deciso l’Ufficio Federale della Sicurezza Alimentare e di Veterinaria che ha costretto l’azienda produttrice del cioccolato, ovvero la Dr. Schär, a bloccare immediatamente la produzione e il commercio di questo prodotto.

Gastroenterite nei bambini, esiste un vaccino

La gastroenterite nei bambini può essere prevenuta attraverso un vaccino appositamente creato per combattere il rotavirus. Non molti ne sono coscienti: eppure dal 2006 è disponibile un preparato orale per evitare che i più piccoli possano soffrire di questa patologia.

Sindrome del letto malato

La chiamano sindrome del letto malato. Sono le nostre lenzuola farci ammalare? E’ la domanda che dobbiamo porci ogni qual volta sviluppiamo allergie o raffreddori. Sono i microrganismi presenti nel nostro giaciglio a condurci verso le malattie di stagione più comuni?

Salmonella, terapia con un probiotico?

Combattere la salmonella con un batterio probiotico comune, uno di quelli che solitamente vengono utilizzati per trattare la sindrome del colon irritabile o colite e aiutare il ripristino della flora batterica intestinale. Lo propongono i ricercatori dell’Università della California e di quella di Washington.

Intossicazione alimentare d’estate, la prevenzione

Con l’estate che incalza e l’innalzamento delle temperature il rischio di intossicazioni alimentari è sempre in agguato. Il caldo, infatti, favorisce la moltiplicazione dei microrganismi patogeni presenti negli alimenti. Gli esperti ci consigliano di non abbassare la guardia e di fare attenzione non solo a quello che si mangia, ma anche a ciò che si beve.

Salmonella in melone cantalupo, allarme negli Usa

Il melone, succoso frutto estivo in queste ore sta diventando un incubo per numerosi americani, preoccupati che possa essere fonte di alcuni focolai di salmonellosi. L’allarme arriva dalla FDA (Food and Drug Administration) statunitense che ha appena avviato un’inchiesta al riguardo in collaborazione con i CDC i Centers for Disease Control and Prevention  oltre che i funzionari sanitari locali. In particolare la  FDA ha richiamato dal mercato una particolare produzione di melone cantalupo prodotto (si sospetta) dalla Farms Chamberlain, di Owensville, Indiana, a causa di una possibile contaminazione con Salmonella typhimurium: l’epidemia ha finora contato 178 pazienti in 21 Stati, con 62 ricoveri e due decessi (nel Kentucky).

Intossicazione alimentare uccide un bimbo di 18 mesi

Potrebbe essere stata un’intossicazione alimentare la causa della morte di Samuel, un bimbo di soli 18 mesi, deceduto nella notte tra sabato e domenica. Il bambino di Cardano al Campo, in provincia di Varese, si trovava in vacanza con i suoi genitori ed i nonni  a Como.E’ qui infatti che la procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta per indagare sulle cause del decesso ipotizzando proprio un’intossicazione alimentare, fatto probabile dato in malessere intestinale che ha colpito l’intera famiglia dopo aver mangiato, per cena, insalata di riso.

Salmonella in un hamburger in un supermercato Billa

Nuovo caso di salmonella. Questa volta è toccato ad un hamburger di tacchino rivenuto in un supermercato nel torinese della catena Billa. I prodotti, sono stati subito sequestrati in seguito alle analisi dell’Istituto Zooprofiliattico di Torino dopo un controllo a campione, che hanno evidenziato la presenza di livelli del batterio superiori ai parametri tollerabili.

Batterio killer, arriva il conservante che lo uccide nei cibi

Negli ultimi mesi l’Europa, a periodi alterni è stata praticamente tenuta “sotto scacco” da alcune infezioni da escherichia coli che nella sola Germania hanno causato la morte di più di 50 persone.  Un batterio spesso legato alla cattiva conservazione dei cibi, al pari di quello della salmonella, di cui si ritiene sia attualmente in giro una versione resistente agli antibiotici. In tal senso si inserisce una buona notizie: la scoperta del Bisin, un conservante naturale.

Salmonella, paura per un nuovo ceppo resistente ad antibiotici

 A meno di due settimane dalla fine dell’emergenza Escherichia Coli che aveva seminato vittime in Germania, tanto da essere soprannominato batterio killer arriva, sempre dall’Europa, un nuovo allarme epidemia. Dettato questa volta da un ceppo super resistente di salmonella, altra infezione alimentare di una certa gravità. Il problema? Questa variante appare essere molto resistente agli antibiotici.

Scoperto un ceppo di salmonella ultraresistente

Dopo l’Escherichia coli, ora spunta un nuovo ceppo di salmonella ultraresistente in Gran Bretagna, Francia e Danimarca. Sulla nuova emergenza sanitaria, il “Journal of Infectious Diseases” ha pubblicato un approfondito resoconto in cui viene spiegato come il batterio si sia sviluppato negli ultimi anni.

Infezioni alimentari: come evitarle

Il rischio di infezioni alimentari, durante l’estate, è sicuramente maggiore, sia a causa del caldo, che favorisce la proliferazione di microorganismi nel cibo, sia perché si ricorre più facilmente ad alimenti crudi e la cottura, generalmente, riduce gli eventuali pericoli di intossicazioni.

Mozzarelle blu, l’inchiesta: in Italia 7 latticini su 10 contaminati

Mozzarelle blu. Ancora una volta nei nostri incubi. La notizia questa volta rimbalza dalla scrivania del Pm Raffaele Guariniello, che già la scorsa estate aveva attivato un’indagine a tappeto su tutto il territorio nazionale, in seguito al caso delle mozzarelle blu, non solo provenienti da stabilimenti tedeschi, ma anche italiani (come nel caso della Granarolo). 4 esperti di chimica e microbiologa sono stati incaricati di fare le dovute analisi. Sapete cosa ne è emerso? Su 1027 campioni di latticini, quasi il 70% è risultato contaminato da sostanze che non avrebbero dovuto esservi!