Stanchezza perenne e sonnolenza diurna, italiani nati stanchi

Cifre che fanno riflettere, quelle diffuse da un recente sondaggio realizzato da Staibene.it, il portale sulla salute ed il benessere che si avvale della partnership del CNR: l’80% degli italiani è nato stanco. Le giornate sono pervase da un perenne senso di stanchezza, che aumenta con il passare delle ore. Pensate che uno su due tra gli intervistati ha ammesso di fare fatica a tenere gli occhi aperti, a partire da dopo pranzo.

Ma l’arrivo dell’autunno ha forse a che fare con questa sensazione di essere sempre stanchi e con una sonnolenza diffusa?
In effetti, il titolo, e l’obiettivo, del sondaggio era “L’autunno ti fa sentire sempre stanco?”. Ma i risultati hanno evidenziato come l’arrivo della stagione autunnale incida ben poco sui nati stanchi. Ma veniamo ad analizzare i dati raccolti nel dettaglio.

Ansia e stress: superare gli esami di maturità

 

Chi non conosce ansia e stress in questi giorni? Circa 500 mila studenti si apprestano a superare gli esami di maturità. E molti altri più piccolini, si stanno sottoponendo agli orali per la terza media! I sintomi sono comuni a genitori, amici, fratelli e soprattutto a loro, gli studenti. Tutte le persone coinvolte, direttamente o meno, vivono con estremo nervosismo questo momento.

Tanto stress, dovuto alla paura di sbagliare, stanchezza per il troppo studio accumulato negli ultimi giorni. Ma soprattutto una grande ansia da prestazione. Per i bambini è una prova importante, necessaria per confrontarsi con i compagni, gli insegnanti e soprattutto con i genitori (che non devono sollecitarli troppo)!

Scherzi di primavera: ecco perchè ci sentiamo stanchi!


Affaticabilità e debolezza muscolare, mancanza di concentrazione, sonnolenza, alterazione dell’umore e del battito cardiaco, disturbi del metabolismo dei carboidrati e della pressione arteriosa. Spesso questi malanni arrivano proprio quando le giornate si allungano e la temperatura è più mite. Alla base c’è tutto un equilibrio minerale che va rispettato.

È, infatti, a tavola che ritroverai la carica. Con quali alimenti? Vediamo. Innanzitutto proteine, presenti nelle uova così come nei formaggi e nella carne. Essenziale è poi anche il ferro, fondamentale per il trasporto dell’ossigeno nei tessuti e presente, oltre che nella carne, anche in alcune verdure come, per esempio, gli . Nella tua dieta non può mancare il potassio, che contribuisce al buon funzionamento dei muscoli e del sistema nervoso: lo puoi assumere mangiando molta frutta, soprattutto banane, kiwi e albicocche. Indispensabili sono anche il pane e il fegato, ricchi in vitamina B6 e magnesio, un minerale che riequilibra il sistema nervoso.