Pressione alta, 5 cose da sapere

La pressione alta può rivelarsi pericolosa per la salute, ecco perché è consigliabile tenere sotto controllo i suoi valori. L’ipertensione è un problema che, se curato nel modo giusto, può essere combattuto in modo efficace. Scopriamo le 5 cose assolutamente da sapere su questo disturbo.

10 semplici regole per la salute delle donne (FOTO)

 

La donna si sa tende sempre a prendersi cura di tutti: figli, genitori, compagni, ed anche delle amiche …. più raramente dedica del tempo a se stessa in tutti i campi, anche e soprattutto per ciò che riguarda la salute. Parlo per cognizione di causa facendo parte della categoria! Ed è un po per ricordarlo a me ed altrettanto per convinzione che una delle cose in cui credo di più è la prevenzione attraverso uno stile di vita sano. Ecco allora che colgo l’occasione per presentarvi un breve “decalogo per una buona salute della donna” stilato dal professor Umberto Tirelli direttore del dipartimento di oncologia medica dell’Istituto Nazionale Tumori di Aviano (PN).

Decalogo della salute 2013 (foto)

La prevenzione è sempre un’arma fondamentale quando si parla di salute. E’ un aspetto su cui non si insiste mai abbastanza ed è per questo motivo che ci fa piacere proporvi il decalogo per una buona salute 2013, (ma valido sempre, anche l’anno prossimo) suggerito dal professor Umberto Tirelli, direttore del dipartimento di oncologia medica dell’Istituto Nazionale Tumori di Aviano (PN). E sia ben chiaro, i consigli che seguono non riguardano esclusivamente la prevenzione dei tumori, ma un’ottimizzazione dello stato di salute generale. Di fatto il cancro ci sembra sempre molto lontano da noi tutti e si tende ad essere superficiali in tal senso, erroneamente, ma altri problemi di salute che si appalesano di frequente potrebbero essere evitati con piccoli accorgimenti. Quali?

I pediatri della FIMP dicono stop all’obesità infantile, ecco come

E’ in corso in questi giorni a Torino il V° Congresso Nazionale della FIMP Federazione Italiana Medici Pediatri che quest’anno ha scelto un titolo giocoso e particolare: “Assistenti di volo, prepararsi al decollo”. L’ironia deve essere parte integrante di un lavoro di squadra che comprende genitori ansiosi e bambini, ma con la dovuta concretezza d’azione. Non a caso infatti i pediatri della FIMP si sono proposti di accompagnare i propri piccoli pazienti nel percorso di crescita sano (esattamente come fa un assistente di volo durante un viaggio aereo). Ma come?

2011, l’Oroscopo della Salute segno per segno: Toro e Gemelli

Non avete ancora letto il vostro oroscopo per il 2011? Oppure volete sapere qualcosa in più che riguarda la salute? Eccoci nuovamente insieme per capire (tra il serio ed il faceto) cosa le stelle prevedono per il nostro benessere nei prossimi 12 mesi. Ricordatevi però che oltre queste ipotesi, il gran lavoro spetta a voi cari lettori di Medicinalive! Uno stile di vita sano è alla base di tutto. Lo dicono anche gli astri….Scommettete?

Giornata Mondiale del cuore: le 8 regole per vivere sano

Oggi è la Giornata Mondiale del cuore, giornata dedicata alla prevenzione e all’istruzione dei cittadini sull’importanza di uno stile di vita sano. L’organizzazione della World Heart Federation ha posto l’accento sulla possibilità di prevenire le cardiopatie, una delle principali cause di morte al mondo, adottando stili di vita corretti ovunque, dall’alimentazione in casa al comportamento sul posto di lavoro.

Il trucco fondamentale, volendo semplificare, è fare movimento, seguire una dieta sana ed alleviare le tensioni. Come fare? Continuate a leggere per scoprirlo.

Obesità infantile: nuova campagna educativa

Il 24% dei bambini italiani e’ in sovrappeso e il 12% obeso. Più di un milione di bimbi grassi tra i 6 e gli 11 anni, il doppio rispetto ai coetanei europei. Sono dati preoccupanti. Uno su due ha la televisione in camera ed uno su quattro non fa attività fisica. Sicuramente è importante favorire il movimento fisico, ma anche cambiare le abitudini alimentari. Il Ministero della Salute ha appena presentato due nuovi progetti didattici educativi: Forchetta e Scarpetta e Canguro SaltalaCorda.

Sono stati realizzati nell’ambito del programma “Guadagnare Salute” che ha come obiettivo la prevenzione delle malattie croniche, promuovendo sin dall’infanzia sport e alimentazione corretta. I due progetti sono stati realizzati grazie alla collaborazione tra il Ministero della Salute, quello della Pubblica Istruzione e l’Istituto Superiore di Sanità(ISS). Sono finalizzati ad insegnare ai bambini le basi per uno stile di vita sano, ma sono indirizzati anche ai loro genitori che non sempre rappresentano un buon esempio. Insegnanti, operatori sanitari e pediatri saranno il tramite di questi messaggi salutistici ed i kit didattici il mezzo. Ma di cosa si tratta?

Propositi per il 2010: fare mezz’ora di attività fisica al giorno

Aggiungere 30 minuti di attività fisica quotidiana alla tua lista di buoni propositi per il nuovo anno potrebbe essere un buon modo per passare un sano 2010. Lo dice Peter Brubaker, professore di scienze della salute e dell’esercizio presso la Wake Forest University. Regolare l’esercizio quotidiano è il passo più importante verso uno stile di vita sano, afferma Brubaker.

La gente non si rende conto di quanto si possono ottenere enormi benefici da un’attività fisica regolare, anche se non si perde un chilo.

I vantaggi di una maggiore attività fisica comprendono un minor rischio di malattie cardiache, ictus, diabete, cancro del colon-retto, tumore al seno, alle ossa e condizioni comuni, come l’apnea del sonno. Brubaker, che è il direttore del programma per uno stile di vita ed esercizio sano alla Wake Forest, offre alcuni suggerimenti su come aumentare l’attività fisica giornaliera. Li troviamo dopo il salto.

L’alcool aumenta la resistenza allo sforzo fisico

Secondo voi siamo più attivi, quando beviamo di più o se beviamo di più, siamo più attivi? Recenti ricerche hanno dimostrato che esiste una correlazione tra le due cose, ma c’è di più. Un altro studio afferma che la combinazione tra uso moderato di alcool e l’esercizio fisico aiuta il cuore anche più rispetto al bere dell’altro.

Michael French, professore di economia sanitaria presso l’Università di Miami, con i suoi colleghi ha sfogliato i dati del 2005 Behavioral Risk Factor Surveillance System, uno studio annuale su circa 230.000 americani, e ha trovato una correlazione sorprendentemente positiva tra i livelli di consumo di alcool e l’esercizio fisico. Per gli uomini e le donne, coloro che bevevano moderatamente resistevano 7,2 minuti in più alla settimana rispetto a coloro che non bevevano.

Prasurgel: il farmaco che riduce il ritorno dell’infarto

L’infarto è una delle patologie più comuni nel mondo Occidentale. Solo in Italia il numero delle persone, sia uomini che donne, che mediamente ne subiscono uno sono 120 mila all’anno. Una stima ottimistica, ma che si prevede possa raddoppiare in meno di 10 anni. Sono in molti quelli che riescono a superarlo, e per quasi tutti questa ritrovata salute li fa sentire come se cominciassero una nuova vita. Questo, stando ad un recente sondaggio spagnolo, accade nel 90% dei pazienti, e come spesso succede in questi casi, quando si vuol cambiar pagina, si comincia dallo stile di vita e dall’alimentazione.

Così spesso accade che una persona recentemente colpita da infarto faccia una promessa solenne: cambiare abitudini e condurre uno stile di vita sano. Peccato però che l’80% delle volte, dopo i primi tempi di entusiasmo, si ritorni sulla vecchia via, e si riprendano molti (se non tutti) dei vizi appena abbandonati. Questo aumenta nuovamente il rischio di contrarre qualche patologia cardiaca, la quale potrebbe causare un nuovo infarto. Ma un nuovo medicinale potrebbe prevenire questo accadimento.