Tendinopatia inserzionale cos’è e quali rimedi

La tendinopatia inserzionale è una condizione caratterizzata da fenomeni infiammatori e degenerativi che riguardano essenzialmente la giunzione tra tendine e osso. Generalmente le aree maggiormente colpite sono quelle della spalla e del ginocchio ma in altre occasioni si sente parlare anche di tendinopatia inserzionale dell’achilleo o degli adduttori. Chi soffre di questo disturbo accusa forte dolore e molto spesso non riesce a compiere anche i movimenti più semplici. Da cosa viene scaturita la tendinopatia inserzionale? E quali rimedi mettere in pratica per risolvere un problema davvero molto fastidioso?

Tendiniti, crampi e contusioni, migliori rimedi omeopatici

Tendiniti, crampi muscolari, contusioni: sono tutte conseguenze comuni di chi riprende a fare sport dopo le vacanze. Lo stress da rientro che colpisce coloro che si sono gustati una estate di relax e che adesso tornano ai ritmi soliti, si combatte anche con l’attività fisica. E le conseguenze, spesso fastidiose, del ritorno allo sport possono essere curate con i rimedi omeopatici.

Rimedi omeopatici per chi fa sport

Per chi fa sport esistono alcuni rimedi omeopatici in grado di migliorare la tenuta e ovviare ad alcuni infortuni che, per coloro che praticano qualsiasi tipo di attività fisica, sono spesso frequenti. Per tutti gli sportivi, professionisti e non, l’omeopatia può rivelarsi una valida alleata. Agisce sui vari elementi che costituiscono l’apparato (articolazioni, muscoli, legamenti, tendini, tessuto osseo) e favorisce il ripristino delle normali condizioni di salute.

Sclerosi del trochite cos’è e cure

Richiesta di Consulto Medico
Buona sera dottore, stamattina ho fatto una lastra alla spalla destra ed il referto dice che ho una  lieve sclerosi del trochite come da tendinopatia. Mi sa dire cosa significa e se ci sono delle cure!? Grazie. Distinti saluti, Giovanna.

Tendinite al gemello, sintomi e cure

 

La tendinite al gemello è una patologia che in alcuni casi può essere difficile da diagnosticare al primo colpo: l’infiammazione, specialmente se si riferisce alla parte alta del tendine, quella che sbuca all’intersezione con il femore, genera un fastidioso dolore dietro il ginocchio che in alcuni casi può confondere, portando a pensare che si tratti di un problema relativo a rotula, legamenti o menisco piuttosto che di una infiammazione al gemello.

Dolore alle anche: cause, sintomi e cure


Il dolore alle anche è un disturbo piuttosto diffuso, soprattutto tra i soggetti anziani. L’anca è la regione anatomica che collega il tronco alla coscia. L’articolazione dell’anca (in gergo medico articolazione coxofemorale) ha la funzione di unire il femore al bacino, è molto resistente, ma è tuttavia soggetta a usura. Per questo, soprattutto con il passare degli anni, il dolore alle anche può manifestarsi con facilità. In questo articolo individueremo le possibili cause di questo fastidioso disturbo, ne descriveremo i sintomi e, in ultima analisi, andremo a identificare le cure più efficaci.

Tendinite spalla, polso, piede: riconoscere i sintomi

La tendinite è un processo infiammatorio a carico di uno o più tendini. Questa patologia colpisce di solito la spalla, il polso, il piede, ma anche la mano, il ginocchio, la caviglia e il femore. Non si tratta di un problema raro, anzi, affligge molte persone e per svariati motivi. Il segnale d’allarme è senza dubbio il dolore, che tende ad aumentare con il movimento e a diminuire con il riposo.

Tendinite spalla, polso, piede: cause e cure

 

La tendinite è un’infiammazione dei tendini (strutture fibrose che connettono ossa e muscoli), e può colpire la spalla, il polso, il piede, ma anche la caviglia, il ginocchio, il femore e la mano. Le cause possono essere diverse, in genere la tendinite è dovuta a sforzi eccessivi o a movimenti ripetuti su una stessa articolazione. Vediamo quali sono i sintomi e le cure.

Dolore al gomito

Dolore al gomito

Per dolore al gomito si intende qualsiasi dolore o fastidio nell’area del gomito che non è legato a degli infortuni.

CAUSE: Il dolore al gomito può essere causato da una varietà di problemi. Una causa comune negli adulti è la tendinite, o infiammazione dei tendini. Le persone che svolgono sport con racchetta sono più inclini a ledere i tendini sul lato esterno del gomito. Questa condizione è comunemente chiamata gomito del tennista. I golfisti invece possono ledere i tendini sulla parte interna del gomito.

Tendinite: un sollievo arriva dal curry

Un derivato della comune spezia indiana denominata curry potrebbe offrire una nuova speranza per chi soffre di tendiniti dolorose, secondo un team di ricerca internazionale. In un articolo che sarà pubblicato sul Journal of Biological Chemistry, i ricercatori dell’Università di Nottingham e della Ludwig Maximilians University di Monaco di Baviera hanno dimostrato che la curcumina, che dà alla spezia curcuma il suo colore giallo brillante, può essere usata per sopprimere i meccanismi biologici che innescano l’infiammazione nelle malattie dei tendini.

La proloterapia, una cura contro il dolore cronico

La proloterapia è una metodica americana impiegata con efficacia da circa 60 anni per la cura del dolore cronico. E’ riconosciuta, infatti, come un trattamento non chirurgico per la ricostruzione dei legamenti, dei tendini, e delle articolazioni dell’apparato muscolo-scheletrico.

Molto spesso, infatti, in presenza di dolore cronico, si preferisce intervenire con farmaci, che spesso non portano l’effetto sperato, o chirurgicamente, dimenticando le strutture legamentose, spesso responsabili dei disturbi cronici e che, assieme alle ossa, hanno il compito di sorreggere il nostro corpo.

Scrivere tanti sms fa male quanto stare ore davanti al pc

Digitare messaggi lunghi può provocare dolore al collo, letteralmente. L’azione ripetitiva di lavorare con le dita attraverso il tastierino numerico del telefono cellulare può causare alcuni degli stessi problemi di dolore cronico in precedenza limitati a coloro i quali trascorrono molto tempo davanti al computer.

Un possibile collegamento è particolarmente preoccupante in quanto adolescenti e giovani, ma anche in alcuni ambienti professionali, scrivere messaggi è una cosa sempre più comune oggi, spiega Judith Gold della Temple University di Philadelphia, che ha effettuato uno dei primi studi sulla potenziale connessione.