Coronavirus, pericoloso per fertilità maschile?

Il coronavirus pericoloso per la fertilità maschile? E’ una domanda che si sono posti in molti, aizzati dalla fake news che vorrebbe gli uomini più suscettibili a questo agente patogeno sia nel contagio che nella mortalità e non aiutati dalla poca chiarezza che vi è in merito agli effetti collaterali della patologia anche una volta guariti.

Dolore testicolo destro, cause e cosa fare, andrologo risponde

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera Sono un uomo di 32 anni in buone condizioni generali di salute. Da un paio di giorni, dopo mesi di attività sessuale molto ma molto intensa con diversi partner femminili, inizio ad avvertire fastidi e dolore al mio testicolo destro. Ho appena provveduto all’ autopalpazione dei testicoli per riscontrare eventuali anomalie. Il testicolo sinistro risulta di lunghezza pari a 3.5 cm e larghezza pari a 1.7 cm. Al contrario il testicolo destro risulta lungo circa 5 cm e largo 3. Oltre questa asimmetria anomala avverto un senso di pesantezza del testicolo accompagnata da un senso di fastidio nella zona destra del basso ventre/inguine……..

 

Sensibilità al testicolo retratto, quale causa?

Richiesta di Consulto Medico
Dalla pubertà in poi il testicolo sinistro si è fermato a metà nello scroto ma non mi ha mai dato problemi di fertilità(tre figli)! Da due anni ho problemi lievi prostatici(PSA: normale; visita urologo: lieve ingrossamento terzo lobo) ed assumo regolarmente Avodart, e da poco tempo anche purtroppo silodosina Urorec 8 mg: ho l’impressione che da quando prendo questo medicinale, il testicolo si è ulteriormente ritirato, ed è molto più sensibile ! E’ possibile che la silodosina in questo dosaggio massimo, procuri danni solo al testicolo sinistro un pò retratto ? Ovviamente ho anche eiaculazione retrograda e scarsa erezione: ma considerata la mia età anziana, l’urologo dice che è il minore dei mali. Ma il testicolo è diventato sensibilissimo al tatto e questo mi da fastidio !

 

Testicolo ipotrofico, maggior rischio di tumori?

Richiesta di Consulto Medico

“Salve dottore, le chiedo questo consulto, Sono un giovane di 24 anni. All’età di 4-5 anni sono stato operato al testicolo Dx a causa del criptorchidismo; già allora, dopo l’operazione, era stato rilevato che il testicolo era rimasto lievemente ipotrofico. Ho effettuato l’ultimo controllo all’età di 11 anni e poi non l’ho più fatto controllare, ma posso confermare che anche dopo lo sviluppo il testicolo Dx è rimasto decisamente più piccolo rispetto al Sx. Quanto è bene che tenga monitorato il testicolo ipotrofico? Attualmente non mi dà particolari dolori o fastidi, ma ho letto che potrebbe essere più soggetto a tumori, è vero? Grazie”

Calo libido e trasformazione testicoli: sintomi ipogonadismo?

Il calo della libido può abbassare di molto l’autostima di un uomo e la qualità della sua vita. E’ di particolare importanza, se questo problema si protrare nel tempo, parlarne con uno specialista soprattutto se si manifestano altri disturbi concomitanti come una trasformazione dei testicoli. Si potrebbe trattare di sintomi di ipogonadismo e delle soluzioni ci sono. E’ questo l’argomento che affrontiamo oggi per i nostri Consulti Online, con l’andrologo, il dottor Mario Francesco Iasevoli.

Testicoli piccoli, maggiore senso di paternità

La grandezza dei testicoli inversamente proporzionale alla capacità di comportarsi da buoni padri? Comprensibile il vostro stupore, ma la risposta sarebbe positiva secondo uno studio condotto dalla Emory Univesity statunitense e pubblicata sulla rivista di settore Pnas.

Varicocele di 2° grado: sintomi, si opera o quale cura?

Il varicocele è una patologia che coinvolge l’apparato circolatorio dello scroto e consistente nella dilatazione dei suoi vasi sanguigni. Esso può essere di tre gradi differenti. Vediamo insieme quali sono i sintomi di quello di 2° grado e se lo stesso necessiti di un intervento chirurgico.

Mancata discesa dei testicoli: colpa di un gene?

La mancata discesa dei testicoli (uno od entrambi) alla nascita, conosciuta sotto il nome di criptorchidismo, potrebbe essere causata da un gene. Questo disturbo, che colpisce tra il 2 ed il 3% dei neonati, per non causare conseguenze in età adulta deve essere curato velocemente.

Fertilità maschile, i sedili riscaldati la metterebbero in pericolo

Se durante i freddi pomeriggi invernali non vedete l’ora di entrare in macchina, magari dopo una lunga giornata di lavoro, e godervi il vostro bel sedile auto riscaldato state molto attenti a quel che fate. Almeno se siete uomini. A godere della benefica e avvolgente sensazione di calore infatti non è solo il vostro fondoschiena.

A scaldarsi sono anche i vostri testicoli e questo dettaglio pare possa nuocere alla vostra fertilità.

A dimostrarlo una ricerca tedesca condotta presso l’Università di Giessen e pubblicata sull’ultimo numero della rivista specializzata Fertility and Sterility.

Infatti, forse non tutti sanno che la temperatura ideale per la produzione di sperma è di uno o due gradi centigradi inferiore alla temperatura corporea media che è pari a 37 gradi (non per nulla i testicoli si trovano al di fuori del corpo). Ne consegue che se lo scroto raggiunge una temperatura più elevata di 35 gradi centigradi la fertilità può risultarne ridotta.

Dismorfofobia, ovvero vedersi brutti e preoccuparsene troppo

La dismorfofobia (dal greco dis – morphé, forma distorta e phobos, timore) è uno specifico tipo di fobia che nasce da una visione distorta del proprio aspetto fisico, innescata da un’eccessiva ed ossessiva preoccupazione della propria esteriorità.
Nei soggetti colpiti provoca un forte stress emozionale e non pochi problemi a relazionarsi. Spesso la paura di non piacere e la scarsa autostima portano all’isolamento sociale e ad una profonda chiusura in sè stessi e nelle proprie insicurezze.
Le persone affette da dismorfofobia sviluppano comportamenti fobico-ossessivi altamente rischiosi per la salute psico-fisica, sfociando in anoressia e bulimia in più di un caso.
Ad esserne maggiormente colpiti gli adolescenti, sia maschi che femmine, in cui è basso il livello di autostima e la sicurezza di sè.