Tracheite, sintomi e cura

La tracheite è l’infiammazione che colpisce le mucose della trachea: scopriamone insieme sintomi e cura. Essa può essere causata da diversi agenti patogeni e presentandosi soprattutto nei primi freddi autunnali quando il cambio di temperature favorisce il contagio tra le persone.

Tracheomalacia

Tracheomalacia

La tracheomalacia congenita è una debolezza e mollezza delle pareti della trachea presente alla nascita.

CAUSE: La tracheomalacia in un neonato si verifica quando la cartilagine della trachea non è sviluppata correttamente. Invece di essere rigide, le pareti della trachea sono molli. Accade perciò che la trachea, la principale delle vie aeree, comporti difficoltà respiratorie che iniziano subito dopo la nascita. La tracheomalacia congenita è molto rara.

Effettuato il primo trapianto con organo cresciuto da staminali

Il primo organo cresciuto da cellule staminali è stato impiantato a Claudia Castillo, una donna colombiana di trent’anni, affetta da tubercolosi, con la trachea compromessa irrimediabilmente dalla malattia che stava rischiando di danneggiare gravemente anche il polmone.
Cellule staminali adulte sono state estratte dal midollo della paziente e coltivate in laboratorio.

Utilizzando come modello la trachea prelevata da un donatore deceduto, ripulita da tutte le cellule per evitare un rigetto,  gli scienziati vi hanno fatto crescere intorno le cellule staminali di Claudia, creando così una nuova trachea composta dalle cellule stesse della paziente e che le è stata trapiantata con successo.
L’intervento si è svolto a Barcellona anche se le cellule staminali sono state cresciute dai ricercatori della University of Bristol e l’impianto delle cellule nella trachea svuotata del donatore è stato effettuato da un’equipe italiana.

Perchè gli uomini russano più delle donne? Ecco svelato il mistero

Fate parte della schiera di donne che non riesce a dormire accanto ad un partner che russa per tutta la notte? Vi siete mai chieste come mai gli uomini russino più del gentil sesso?
Non è solo una questione di frequenza, ma anche di intensità. Il russare degli uomini è molto più rumoroso!

La spiegazione è nella diversa conformazione del collo. I muscoli del collo, infatti, durante il sonno si rilassano, favorendo il rilasciamento dei tessuti molli nel fondo della gola. Sono questi tessuti che ostruendo parzialmente la trachea nella fase di rilassamento, vibrano al passaggio dell’aria dando luogo al suono caratteristico del russamento.