Infedeltà, una questione genetica?

di Cinzia Iannaccio 0

Infedeltà: colpa della genetica? Secondo alcune ricerche scientifiche c’è una buona prevalenza di questo fattore. L’ultima analisi al riguardo è stata pubblicata proprio in questi giorni dal Daily Mail e riporta una scoperta fatta presso la State University di New York: un gene sarebbe responsabile del tradimento, dell’incapacità di essere fedele al proprio partner. In particolare l’”anomalia” cromosomica si chiama DRD4 ed è la stessa che renderebbe sensibili alcuni individui all’alcolismo e/o gioco d’azzardo patologico: parliamo cioè quella che si definisce una predisposizione genetica.

Questo gene infatti sarebbe collegato al rilascio di dopamina nel cervello. Tiger Woods, (ricordate?) a causa dei ripetuti tradimenti alla moglie ha finito per ricoverarsi in una clinica per disassuefarsi dalla sua dipendenza da sesso. Già perché questa patologia è stata individuata, studiata e volendo accuratamente trattata dal punto di vista psichiatrico. Si tratta di una problematica compulsiva, un’ossessione. Ma non confondiamo le cose, perché lo studio americano, parla di semplici scappatelle.

Sono state studiate le storie sessuali e sentimentali di 181 giovani uomini e donne e poi confrontati i loro DNA. Ne è risultato che le persone in possesso di questo particolare gene, sembrano più predisposti all’infedeltà. Specifica Justin Garcia che ha coordinato la ricerca scientifica:

“Lo studio non giustifica le trasgressioni; queste relazioni sono associative, il che significa che non tutti quelli che hanno questo genotipo commettono infedeltà”.

Il discorso può far sorridere, sembra una scusante banale, ma credo che dietro ci sia un affascinante mondo da scoprire. Ho scritto “anomalia” cromosomica tra virgolette, ma potrebbe essere il contrario, la mancata infedeltà quale “anormalità”. Del resto alla base della sessualità c’è l’istinto riproduttivo, che potrebbe essere presente costantemente. C’è poi il discorso sulla monogamia o poligamia. Nel mondo animale è una differenza presente e studi precedenti sull’infedeltà hanno messo in rilievo anche questo aspetto. Ed il testosterone? Può avere un ruolo determinante. Certo è che un ruolo fondamentale lo giocano l’educazione, la cultura, l’aspetto sociale, ecc. Ma voi cosa ne pensate?

[poll id=”8″]

Ecco il nuovo sondaggio di Medicinalive. Se volete, oltre a rispondere lasciate il vostro commento. Se invece preferite un approfondimento, leggete di seguito.

Uomini traditori

Donne traditrici

Tiger Woods ed il suo ricovero

Testosterone: rovina famiglia

Dna, cos’è e come funziona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>