Home » LE ETA' DELLA SALUTE » La Salute delle Donne » Sindrome premestruale: si cura con i grassi polinsaturi

Sindrome premestruale: si cura con i grassi polinsaturi

La sindrome premestruale è un disturbo purtroppo molto frequente nelle donne. Anche se con  intensità variabile a seconda dei casi, solitamente tale sindrome altera in modo negativo la qualità della vita di chi ne è colpito. Mal di pancia, dolore ai reni, stanchezza, disturbi del sonno, ma soprattutto irritabilità: sono questi i sintomi più comuni della PMS cioè della sindrome premestruale.

Per trattarla, laddove i disturbi non siano eccessivi si usano solitamente dei rimedi naturali. Quando invece sono molto invalidanti occorre utilizzare dei farmaci, il principale dei quali è la pillola anticoncezionale. Ma ora un nuovo medicinale potrebbe essere immesso sul mercato: uno studio appena pubblicato sulla rivista Reproductive Health e realizzato da alcuni ricercatori dell’Università Federale di Pernambuco (Brasile) ha individuato e testato una nuova pillola contenente un mix di acidi grassi polinsaturi.

”La somministrazione di 1 o 2 grammi di acidi grassi essenziali nelle pazienti affette da sindrome premestruale ha comportato una significativa riduzione dei sintomi, il tutto senza un significativo aumento del colesterolo totale o della prolattina

Ha spiegato uno degli autori del test,  Edilberto Rocha Filho. Nel dettaglio la pillola in questione è il risultato di un composto di acido gamma linoleico, acido oleico, acido linoleico, altri acidi grassi polinsaturi e vitamina E ed è stata somministrata per 6 mesi a circa 120 donne divise in tre gruppi: alle prime è stato somministrato solo un grammo al giorno del composto, alle seconde due grammi e alle altre del placebo. Una riduzione di sintomi si è avuta nelle donne che hanno assunto anche solo un grammo del mix di oli essenziali in questione. Ovviamente, ottimali i risultati nelle pazienti a cui erano stati somministrati i due grammi. L’importanza particolare di questo studio sta nel fatto che tale integratore sembra essere privo di effetti collaterali. La pillola anticoncezionale, benché nelle nuove formulazioni non dia grandi rischi, anzi si è dimostrata nel tempo una sorta di “elisir di lunga vita”, non è adatta a tutte le donne.

Articoli correlati:

[Fonte: Reproductive Healt]

Lascia un commento