Carcinoma alla prostata e PSA alto

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
Spett.professore Le descrivo attualmente la situazione di mio padre: 72 anni settembre 2014 tramite biopsia prostatica diagnosi adenocarcinoma Gleason 1 frustolo 3+4 coinvolge Il 5% di un cm 2 frustoli Gleason 3+3 coinvolge – del 5% campione di un cm pin dI alto grado il restante 20 campioni esenti da neoplasia. Settembre e ottobre trattato con n firmagon stadiazione negativa a parte un iperaccumolo di tipo benigno artrosico. Novembre prostatectomia radicale e linfoadenectomia estesa Esito istologico La prostata esaminata in toto mostra due aree di adenocarcinoma Gleason 3+4 la maggiore di un cm margini chirurgici linfonodi numero 19 asportati vescicole seminali esenti da neoplasia. A 40 GG il PSA post operatorio 0,02 dopo 3 mesi 0,02 dopo 4 mesi 0,07 questo aumento mi preoccupa tantissimo visto che mi avevano tranquillizzato con termini di guarigione o lunghissimi follow-up e noto che dopo 8 mesi ci sono dei cambiamenti che spero di averli interpretato male spero in un suo illustre parere…sono molto spaventato distinti saluti.

 

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema k prostata e Psa alto

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

 

Gentile Sig. Pasquale, un PSA di 0.07 può tranquillamente rappresentare una variazione non significativa. Lo ripeterei ad un mese. Mi raccomando il raccordo con i Colleghi oncologi per i controlli di follow-up oltre che ematochimici, strumentali. Cari saluti. Dott. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

 

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>