Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Epidemie » Primo contagio umano da aviaria

Primo contagio umano da aviaria

Un bambino di 16 mesi del Bangladesh avrebbe contratto il virus dell’influenza aviaria.
Si tratta del primo caso di contagio umano.

Il bambino, che abita in una bidonville della capitale, Dacca, avrebbe contratto la malattia da alcuni uccelli comprati recentemente dalla famiglia. Le sue condizioni, fortunatamente, non sembrano particolarmente gravi.
[via]

2 commenti su “Primo contagio umano da aviaria”

  1. Buongiorno,
    ho 30 anni e sono in attesa del mio secondo bambino. Sono alla 15° settimana di gestazione.
    Ho contratto la toxoplasmosi diversi anni fa (oltre 8 anni fà) ma ora mi è venuta l’ansia di questa malattia perchè qualche settimana fà sono andata a mangiare a casa di una mia amica che ha un gatto.
    Appena l’ho visto me ne volevo andare ma poi sono rimasta in quanto non mi sembrava che la cosa fosse corretta. La mia domanda è : anche se sono immune devo comunque preoccuparmi???
    Ringraziandovi anticipatamene, porgo distinti saluti.
    Emanuela.

    Rispondi
  2. Cara Emanuela,
    i gatti domestici non espongono a rischio di sorta, tantopiù che lei ha già sviluppato la malattia otto anni fa, Le consiglio pertanto di vivere il più serenamente possibile la sua gravidanza, senza lasciarli influenzare da pregiudizi e paure ingiustificate.
    La rimando ad un nostro articolo di approfondimento sulla toxoplasmosi.
    http://www.medicinalive.com/flash-news/curiosita/toxoplasmosi-tutto-quello-che-occorre-sapere-per-una-gravidanza-serena/
    Cordiali saluti
    Paola Pagliaro.

    Rispondi

Lascia un commento