Giornata Prevenzione Otorinolaringoiatrica, visite gratuite in tutta Italia

Il primo aprile si celebra la seconda edizione della Giornata dedicata alla Prevenzione Otorinolaringoiatrica che consentirà di sottoporsi a visite gratuite in tutta Italia: una occasione importante promossa dagli specialisti AOOI – Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani – con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

Tumore orofaringeo, quali possibilità di cura?

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera vi chiedo un consulto urgente per mio papa’ di anni 71 a cui è stato riscontrato un tumore orofaringeo. Vorrei sapere se esisto cure alternative a quelle tradizionali, cui lui non puo’ essere sottoposto sentito il parere dei medici. Ecco alcune informazioni spero siano sufficienti Grazie Tracheostomia -PEG – PORT E’ stato sottoposto ad un ciclo di chemioterapia(con effetti fortemente tossici ne sangue, forte anemia). Ultimi risultati TAC Valutazione in lesione eteroformativa tonsilla destra/ipofaringe. Esame eseguito con TC multidetettore in condizioni di base e dopo la somministrazione e.v. di m.d.c. (Xenetix 350), con scansioni in fase arteriosa e venosa…..

Cancro alla gola, colluttorio lo causa?

Utilizzare troppo collutorio porterebbe ad un aumento del rischio di sviluppare il cancro alla gola. Lo sostiene uno studio scozzese condotto dall’Università di Glasgow. Davvero uno degli strumenti principali dell’igiene orale può rivelarsi pericoloso se utilizzato in eccesso?

Tumore, un male anche psicologico: Michael Douglas in lacrime racconta la sua vittoria in tv (video)

Michael Douglas ha sconfitto un cancro alla gola, ed è tornato in televisione per raccontare il suo percorso verso la vittoria. Ma le difficoltà non sono finite, tant’è che dal salotto televisivo più amato dagli americani, quello di Oprah Winfrey, Michael Douglas si è lasciato andare alle lacrime. Questo nel ricordare le ansie e le paure legate alla malattia e alle terapie:

“Quando hai il cancro ti dicono che devi fare sette settimane di chemioterapia e poi di radioterapia. A quel punto devi tuffartici”.

Raucedine ed afonia: cause e rimedi

Soffrite di raucedine persistente? Rimanete spesso senza voce (afonia)? Non sottovalutate questi sintomi. Le cause che conducono a tali condizioni sono numerose, proviamo a descriverle, fermo restando che occorre sempre una visita specialistica di otorinolaringoiatria per fare una diagnosi certa.

Laringite acuta

La laringite acuta è la causa più frequente di perdita di voce e raucedine. Solitamente è dovuta ad un rigonfiamento delle corde vocali provocato da un virus. Il miglio rimedio in questo caso è quello di idratare la gola quanto più possibile e riposare l’organo vocale. Gli antibiotici non servono: sono rare le infezioni batteriche della laringe e si associano comunemente a difficoltà respiratorie.

Catherine Zeta-Jones ricoverata per disturbo bipolare

Come se non bastasse la malattia del marito, affetto da cancro alla gola, anche l’attrice Catherine Zeta-Jones ora si scopre malata. La condizione si chiama disturbo bipolare, è una malattia piuttosto comune e provoca preoccupanti sbalzi d’umore che alternano momenti di ilarità ed irritabilità inspiegabili a depressione profonda.

La donna, che oggi ha 41 anni, non ha scoperto da poco di essere malata, ma la sua condizione è peggiorata in seguito alla battaglia del marito, l’attore Michael Douglas, contro il cancro diagnosticatogli oltre un anno fa. Secondo gli amici che gli sono stati vicini, la coppia si è unita ed ha combattuto strenuamente negli ultimi mesi, ed ora che la situazione sembra migliorata, ne pagano le conseguenze.

Cancro alla gola: Michael Douglas lo ha sconfitto

“Probabilmente ho sconfitto il cancro alla gola”

Sono queste le parole cruciali che Michael Douglas ha pronunciato in una intervista televisiva, la prima da quando aveva dichiarato pubblicamente di essere affetto da questa neoplasia. Da allora sono già passati 6 mesi, nel corso dei quali l’attore si è sottoposto a duri cicli di chemioterapia e radioterapia. Nel salotto di Matt Lauer del Today Show della NBC, Douglas ha però aggiunto di non potersi lasciare andare all’euforia, anche perché dovrà sottoporsi a numerosi controlli mensili ed altre indagini diagnostiche, per tenere sotto controllo il suo tumore che potrebbe ripresentarsi.

Ma al momento è scomparso, grazie alle terapie, non ve ne è traccia e data la tipologia del cancro che lo ha colpito da ottimista, può tranquillamente affermare di aver vinto la sua battaglia.

Cancro alla gola, Michael Douglas prosegue la sua battaglia

I have a cancer, Ho il cancro. Con queste parole, qualche mese fa, Michael Douglas, attore e regista di fama internazionale, durante il celebre show di David Letterman alla CBS, annunciò al mondo la sua malattia, rivolgendosi ai fan ma anche alla gente comune e a quanti, meno famosi, combattono la stessa battaglia.

Il cancro è una livella: la reazione della moglie, la celebre e bella attrice Catherine Zeta Jones, è stata simile a quella di molti familiari di pazienti non famosi: passando dallo sconcerto, dall’incredulità e dal dolore iniziali alla rabbia contro i medici per una diagnosi arrivata troppo tardi fino alla pacata rassegnazione di una sofferenza vissuta cercando di mantenere una parvenza di normalità, continuando a lavorare ed a fare le cose di ogni giorno, come sempre, nonostante lo spettro del cancro, la chemioterapia, l’altalena di speranza e sconforto che colpisce i malati oncologici ed i loro familiari.

Papilloma virus, Catherine Zeta-Jones positiva all’HPV rischia il cancro all’utero

Qualche giorno fa avevamo riportato la notizia del cancro alla gola di Michael Douglas. Oggi si viene a sapere che anche la moglie, la celebre attrice Catherine Zeta-Jones, è a rischio di sviluppare un tumore. La donna è infatti risultata positiva al papilloma virus (HPV), una malattia che si trasmette sessualmente ed espone ad un maggior rischio di cancro al collo dell’utero nelle donne.

La Jones, che è già preoccupata per il marito, al quale il cancro è stato diagnosticato in ritardo, compromettendone le possibilità di guarigione, ora dovrà stare attenta anche alla sua di salute, effettuando controlli regolari.
A ricordarle l’importanza dei controlli è Randal Weber, specialista di tumori alla testa e al collo dell’utero allo Houston MD Anderson Cancer Center in Texas:

Potrebbe sviluppare alcune forme di cancro se contrae l’HPV: le persone che risultano positive al test devono fare grande attenzione.

Michael Douglas ha il cancro alla gola

Anche i vip si ammalano e quando avviene spesso scelgono di vivere il dolore e la malattia come al solito, ossia condividendo con i loro fan, con il pubblico e con il mondo intero nel caso di personalità famose ovunque. Come Michael Douglas, attore presto nelle sale con il film Wall Street, il denaro non dorme mai, che ha annunciato di essere ammalato di cancro alla gola.

E così capita che avere un tumore si trasformi in un fatto pubblico e la lotta una battaglia che si combatte non isolandosi ma lasciandosi travolgere dall’amore della gente, solidale, anche e soprattutto se ad ammalarsi è una star.
Michael Douglas, che ha 65 anni, ha annunciato di essere stato colpito dal cancro nelle scorse settimane e di recente, durante il celebre show di David Letterman alla Cbs, si è avvalso della frase di Martin Luther King: I have a dream (Ho un sogno), trasformandola in I have a cancer (Ho un cancro).