Tumore alla prostata, le nuove cure su misura

La ricetta fa passi avanti e arrivano buone notizie per la cura del tumore alla prostata, uno dei più diffusi in Italia, che solo nel nostro Paese, nel 2018, ha fatto registrare circa 35.000 nuovi casi. 

Le novità sulle nuove cure sono state presentate nel corso del congresso Europeo di Urologia (EAU) di Barcellona: due le buone notizie principali. 

Da un parte gli studioso hanno parlato dell’introduzione di nuove cure su misura e dall’altro delle cure chemio-free che consentono oltre quattro anni di vita in più rispetto alle attuali terapie standard. 

False cure mediche, un sito per riconoscerle

Un sito contro le false cure mediche che possa essere in grado di smascherare tutte quelle pratiche non salutari che possono portare danni alla salute delle persone ed alla loro morte. E’ questa l’idea al vaglio della  Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri.

Giornata Nazionale del Sollievo, il 29 maggio 2016

La 15esima Giornata del Sollievo si celebrerà domenica 29 maggio 2016: un appuntamento promosso anche dal Ministero della Salute per puntare i riflettori sulla importanza della umanizzazione delle cure nei pazienti terminali.

Anoressia, cure obbligatorie per combatterla?

Cure obbligatorie per combattere l’anoressia, uno dei disturbi alimentari più diffusi soprattutto tra le donne. La proposta di Legge per fare in modo che le persone affette da questa malattia vengano curate senza possibilità di scelta arriva dalla deputata del Pd Sara Moretto la quale si è sentita di intervenire su una questione molto delicata.

Paraparesi spastiche, cosa sono

Le paraparesi spastiche ereditarie sono un gruppo di patologie molto rare, di diversa origine clinica e genetica che causano ipostenia e spasticità agli arti inferiori. Recentemente si è tenuta nel nostro paese una conferenza per fare il punto della situazione sulla malattia. Scopriamo insieme cosa sono.

Come alleviare il mal di testa? Tutti i rimedi

Alleviare il mal di testa? Un’impresa difficile ma non impossibile. Quasi il 50% della popolazione mondiale ha sofferto almeno una volta di un attacco di mal di testa, secondo recenti dati dell’OMS. Per lo più si tratta di casi di cefalea tensiva, dovuta spesso e volentieri, come dice il nome, a un’eccessiva tensione muscolare, allo stress, epidemia del mondo moderno. Purtroppo però, senza una diagnosi ed una terapia mirata si tende all’abuso di farmaci antinfiammatori ed antidolorifici, che hanno un particolare effetto collaterale: un mal di testa cronico dovuto ai medicinali stessi. E’ dunque sempre importante rivolgersi ad un centro specializzato se si è soggetti a casi ripetuti di mal di testa che, ricordiamo, può essere di vari tipi: oltre alla tensiva, ci sono ad esempio la cefalea a grappolo e l’emicrania. Cerchiamo di comprendere insieme le possibili soluzioni.

Come curare la vaginite?

La vaginite è un’infiammazione della vagina che provoca prurito, bruciore intimo o durante la minzione, perdite vaginali più o meno intense o maleodoranti. Può essere curata ma tutto dipende dalle cause che l’hanno provocata. Dunque se si ha uno qualsiasi di questi sintomi è opportuno rivolgersi al proprio ginecologo per una diagnosi (o comunque per una visita di routine che non guasta mai, almeno una volta l’anno in mancanza di disturbi specifici).  Ecco quali sono le possibili terapie.

Sclerosi multipla: come differisce l’assistenza europea

Sclerosi multipla: l’assistenza presenta differenze nei vari paesi dell’Unione Europea. E non sempre in maniera positiva.

Il divario che esiste in Europa per ciò che riguarda il supporto e le cure elargite dagli stati membri evidenzia una inconcepibile lacuna da parte di alcuni sistemi sanitari  nazionali, specialmente per ciò che riguarda l’accesso alle terapie, la riabilitazione e la disponibilità di cure sperimentali ed innovative.

Calcoli renali: sintomi, cause e cure

I calcoli renali sono una delle patologie dei reni tra le più dolorose. Si tratta di un disturbo molto diffuso, sia a livello geografico che demografico in ogni parte del mondo.

I reni, come risaputo hanno il compito di rimuovere l’acqua e le scorie in eccesso producendo l’urina e contribuendo a mantenere stabile l’equilibrio delle sostanze normalmente presenti nel sangue. Ad essere interessati dalla calcolosi sono la bacinella reale e gli ureteri, tubicini che portano l’urina alla vescica.