Artrite reumatoide, farmaco economico alternativo ad Humira

La Food and Drug Administration americana ha dato il via libera ad un farmaco economico alternativo ad Humira, il medicinale più utilizzato per contrastare l’artrite reumatoide ed altre malattie infiammatorie di simile tipologia. Cosa significa questo? Maggiore possibilità futura di cura per i pazienti.

Tumori, prezzi dei farmaci secondo efficacia

Quando si parla di tumori, non ci si sofferma a pensare spesso ai farmaci utilizzati ed al costo degli stessi. Le statistiche al contrario ci insegnano che l’80% delle oncologie ospedaliere italiane versa in condizioni di gravi disagio. E la causa va riscontrata non solo nel fatto che i rimborsi per le cure erogate coprono solamente la metà delle spese. Molto dipende dai farmaci. Per i quali si sta valutando di regolare il prezzo a seconda dell’efficacia.

Tumore al seno: svolta per ottimizzare la cura e combattere le recidive

Un nuovo passo avanti nella cura del tumore al seno e delle sue recidive, grazie all’osservazione del recettore HER2. A fare la preziosa scoperta scientifica un team di scienziati dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena che ha appena pubblicato i dati al riguardo sul Clinical Cancer Research. Ma di cosa si tratta? E tale innovazione scientifica modificherà le aspettative di guarigione delle donne? Sicuramente si. Ecco come.

Tumore al polmone: arriva la pillola per curarlo

Tumore al polmone, forse il big-killer per eccellenza può essere sconfitto: arriva anche in Italia la pillola che lo fa regredire. Basta una compressa al giorno, da assumere a casa e si dimentica l’incubo della chemioterapia e dei suoi effetti collaterali. Non si tratta della solita trovata pubblicitaria di un farmaco falsamente miracoloso, ma della realtà.

Il tutto verrà presentato a partire da oggi nel corso della II Italian Conference on Thoracic Oncology. Proprio qui verranno stabilite le linee guida per l’utilizzo di questi nuovi farmaci biologici, grazie all’incontro dei maggiori specialisti del mondo nel settore. Un vero omaggio alla scienza italiana che in questo caso è stata decisiva, partecipando sia alle ricerche che alle sperimentazioni cliniche.

Psoriasi. Il 60% dei pazienti la tiene nascosta

Il 60% delle persone affette da psoriasi vive con estremo disagio la propria condizione, al punto da tenerla nascosta. Sono notevoli infatti i disagi psichici e relazionali legati a questa patologia dermatologica, e quasi il 10% di coloro che sono costretti a conviverci è depresso. Questi i dati emersi dall’indagine su scala nazionale ‘Il doppio dramma del paziente psoriasico: sofferenza personale e sociale’, condotta dall’Associazione per la difesa degli psoriasici (Adipso) i cui risultati preliminari sono stati diffusi nei giorni scorsi a Roma. I questionari, elaborati dall’epidemiologa dell’università dell’Aquila Emma Altobelli, sono stati somministrati a 4.256 malati.

Riguardo gli aspetti psichici e sociali della malattia, il disagio viene espresso soprattutto dalle donne (il 56%, contro il 44% degli uomini) che sono anche le più propense a tenere per sè il fatto di essere affette da psoriasi (59%). Il motivo? La paura di essere allontanate e rifiutate. Ma sono sempre le donne a rendersi conto della necessità, e a fare richiesta esplicita, di un supporto psicologico per affrontare la pressione cui si sentono sottoposte, anche quella dovuta alle terapie, che il 65% di loro, contro il 55% degli uomini, ritiene stressanti.