Congelamento ovuli, quanto costa e procedura

Quando costa e come funziona la procedura di congelamento ovuli? Si può avere la necessità, per via di una patologia, trattamenti medici da eseguire (come la chemioterapia, N.d.R) o per un desiderio specifico, di mettere da parte degli ovuli per diventare mamma. Scopriamone insieme un po’ di più.

Ciclo mestruale, la dieta tipo

Ciclo mestruale e dieta tipo per rimanere in forma e minimizzare i problemi che l’essere donne fertili porta con sé. Uno studio condotto dall’Università di Copenaghen ha evidenziato come nutrirsi in modo differente in base alle fasi del proprio ciclo possa aiutare le donne.

Cisti ovariche funzionali e pillola anticoncezionale

La pillola anticoncezionale combinata è la terapia di eccellenza in caso di cisti ovariche funzionali sintomatiche nelle donne in età fertile. Sin dagli anni ’70, da quando cioè si sono cominciati ad usare in modo sistematico questi farmaci ormonali per il controllo delle nascite è risultato subito evidente ai più un abbassamento dei tassi di cisti ovariche: alcuni studi scientifici successivi hanno quindi evidenziato come effettivamente la pillola anticoncezionale potesse avere come indicazione non solo la prevenzione della gravidanza ma anche quella per la ciste all’ovaio e la cura della stessa.

Ovulazione, rende le donne più soggette alle infezioni

Durante l’ovulazione la donna sarebbe maggiormente vulnerabile alle infezioni da virus e funghi, in particolare quelle a trasmissione sessuale o la candida, e persino l’influenza. La notizia arriva da uno studio internazionale condotto da un team di cercatori spagnoli e austriaci, pubblicato sul “Journal of Biology”.

Dolore ovulatorio

Dolore ovulatorio

Il dolore ovulatorio, chiamato anche con il suo nome originario tedesco “Mittelschmerz” è un dolore unilaterale al basso-addominale che si verifica nelle donne al momento dell’ovulazione.

CAUSE: Circa il 20% delle donne soffre di dolore associato all’ovulazione. Il dolore può verificarsi prima, durante o dopo l’ovulazione. Ci sono diverse spiegazioni per la causa di questo dolore. Poco prima dell’ovulazione, la crescita del follicolo può allungare la superficie dell’ovaio, causando dolore. Al momento della ovulazione, fluidi o sangue vengono rilasciati dal follicolo dell’ovulo rotto e possono provocare l’irritazione del rivestimento addominale. Il dolore può essere sentito su un lato in un mese e sull’altro lato il mese successivo, oppure può essere sentito sempre dalla stessa parte per diversi mesi consecutivi.

Ciclo irregolare e gravidanza: come rimanere incinta

Le mestruazioni irregolari possono essere collegate a patologie come l’ovaio policistico, essere causate da stress o da squilibri ormonali di varia tipologia. Nella maggior parte dei casi non rappresentano un grave problema.

Tranne forse, quando si tenta di avere un figlio. Che rapporto hanno un ciclo irregolare e la gravidanza? E’ possibile il concepimento?

Ciclo irregolare: cause e rimedi

Ciclo irregolare: a quale donna non è mai capitato? Le mestruazioni scandiscono l’età fertile femminile , ed al pari di un orologio,  dovrebbero di norma essere precise  e scandire con il loro ritmo buona parte della vita biologica della stessa.

Per periodi di lunghezza variabile e per diverse motivazione le donne soffrono di mestruazioni irregolari. Cosa intendiamo con queste parole e da cosa dipende? Andiamo a  fondo del problema.

Antiossidanti, un rischio per la fertilità femminile?

Antiossidanti: sono sempre più venduti in tutto il mondo, aggiunti ai prodotti alimentari, alle bevande, alle creme per il viso e se ne fa un gran parlare spesso esclusivamente in chiave benefici per la salute. Ma davvero sono tutti effetti positivi quelli che luccicano?
Se l’è chiesto il professor Nava Denkel in un recente studio pubblicato sulla rivista di divulgazione scientifica PNAS, scoprendo un possibile effetto collaterale ovvero il loro legame con i problemi di fertilità nel sesso femminile.

Gli antiossidanti più comuni sono le vitamine C ed E che eliminano le molecole chiamate radicali liberi prodotte naturalmente dal nostro corpo. Lo stress può aumentare la produzione di radicali liberi e danneggiare le cellule indiscriminatamente. Neutralizzando le sostanze potenzialmente nocive, gli antiossidanti possono, teoricamente, migliorare la salute e rallentare il processo di invecchiamento.

Gli uomini preferiscono le bionde, le donne sono attratte dai mori…anche nelle pubblicità!

Si è sempre detto e ripetuto, è quasi un luogo comune delle preferenze: gli uomini preferiscono le bionde. E chi ha visto il film cult del ’53 con la diva delle dive Marilyn, si ricorderà di questa frase passata alla storia del cinema.
Il sesso maschile sarebbe maggiormente attratto da donne con la carnagione chiara e la chioma bionda.
Le donne amano invece il fascino del bel tenebroso, moro, con gli occhi scuri e lo sguardo penetrante. Questa preferenza sarebbe visibile anche negli spot pubblicitari.

Ricercatori dell’Università di Toronto hanno rivelato che al di là dei preconcetti, l’attrazione è un fatto meramente istintuale. Lo studio degli scienziati canadesi, di cui dà notizia il Daily Telegraph, si è concentrato sulle immagini in pubblicità.

Fecondazione eterologa. Un figlio a tutti i costi?

Negli ultimi anni è aumentato il numero di coppie che ricorre alla procreazione assistita per avere un figlio. Questo ha sollevato numerose questioni etiche e giuridiche soprattutto riguardo al ricorso alla fecondazione eterologa quando cioè ad essere utilizzati sono cellule uovo o spermatozoi di un donatore esterno alla coppia.

Col termine fecondazione assistita si fa riferimento a una molteplicità di tecniche più o meno complesse, è possibile infatti distinguere tecniche di fecondazione assistita di primo e di secondo livello, tra le prime il monitoraggio ecografico dell’ovulazione attraverso il quale tramite ecografia si individua il momento in cui avviene l’ovulazione e si scelgono di conseguenza i momenti più indicati per avere rapporti sessuali fecondi, e l’inseminazione intrauterina che consiste nell’indurre un’ovulazione un pò più “abbondante del normale” e introdurre il seme opportunamente preperato direttamente nell’utero. Fra le tecniche di secondo livello abbiamo la cosiddetta FIVET ossia l’inseminazione in vitro con ottenimento dell’embrione al di fuori del corpo della donna e successivo impianto in utero, indicata nel caso l’infertilità sia dovuta a endometriosi, problemi tubarici e alcuni tipi di infertilità maschile, e, infine la fecondazione in vitro con prelievo chirurgico degli spermatozoi.