5 falsi miti sul mal di schiena

Anche il mal di schiena, come molte patologie, soffre la presenza di falsi miti che lo riguardano: credenze sbagliate che non portano alla sua risoluzione e che spesso peggiorano la situazione. Vediamo insieme i 5 principali.

Depressione, una postura corretta aiuta a combatterla

Anche la depressione può essere combattuta con del movimento fisico o una postura corretta. Il collegamento tra corpo e cervello, dell’influenza dell’uno sull’altro, è sempre stato riconosciuto. Uno studio recentemente condotto dalla San Francisco State University si è però spinto oltre: ha tentato di dimostrare la correlazione tra una postura corretta e la riduzione dei sintomi della depressione.

Artrosi cervicale: cause, sintomi, esercizi di ginnastica da fare e farmaci

L’artrosi cervicale è un disturbo che colpisce le vertebre del collo, soprattutto dopo i 40 anni, e ne soffrono sia gli uomini che le donne. Le cause, il più delle volte, sono da ricercare nelle posture sbagliate, che a lungo andare provocano una degenerazione delle vertebre. Con il tempo, l’artrosi cervicale è destinata a peggiorare, se non si interviene tempestivamente, infatti, rischia di coinvolgere anche le strutture nervose vicino al collo, scatenando formicolii e dolori che s’irradiano dalle braccia sino alle mani. Nei casi più gravi comporta un vero e proprio impedimento fisico, anche nei movimenti più semplici come abbassare o alzare lo sguardo.

Torcicollo e mal di schiena: rischio aumentato per l’uso dei tablet

Se siete tra le migliaia di possessori di tablet fate attenzione a come lo utilizzate. Secondo uno studio realizzato alla Harvard School of Public Health, se tenete la postura sbagliata correte il rischio di aumentare l’incidenza del mal di schiena e dei disturbi al collo. Come una corretta postura di fronte al computer può ridurre il rischio di diverse conseguenze più o meno fastidiose, lo stesso si può fare con i tablet.

Postura, una tuta tecnologica per migliorarla

La postura è è di fondamentale importanza ai fini di un corretto equilibrio del corpo, e per ridurre l’incidenza di diverse malattie, come le lombalgie o le più banali cefalee. Ma una tuta super tecnologica potrebbe aiutare a migliorare le capacità motorie delle persone anziane, o con patologie degenerative come il Parkinson, e di chi più semplicemente paga il protrarsi di cattive abitudini.

Una buona postura migliora l’autostima

Stare seduti dritti e composti non consente solo di fare una buona impressione agli altri e proteggersi dal mal di schiena, ma aiuta la nostra autostima a crescere. Una ricerca condotta dagli scienziati della Marshall University in California, ha infatti dimostrato che una postura adeguata non solo ci rafforza fisicamente riducendo la nostra sensibilità al dolore, ma contemporaneamente agisce come una sferzata di benessere psicologico, donandoci più sicurezza in noi stessi.

Piedi gonfi: cause e consigli per la prevenzione

Piedi gonfi, una sensazione spiacevole che molti di noi conoscono ed avvertono soprattutto con l’arrivo del caldo, ma che si può manifestare anche in inverno. Il gonfiore è dovuto principalmente ad una ritenzione di liquidi, che provoca pesantezza, dolore, difficoltà a camminare e a mantenere le scarpe ai piedi. In questi casi si parla di edema.  Cosa fare allora per prevenire ed evitare i piedi gonfi? Prima di tutto occorre stabilire che le cause non risiedano in una particolare patologia.

Per questo sarà importante rivolgersi ad un angiologo (ovvero il medico che si occupa delle vene e delle arterie) e conseguentemente anche ad altri specialisti. Tra le cause più importanti di gonfiore ai piedi troviamo infatti solitamente malattie renali, insufficienza venosa cronica, fragilità delle pareti capillari, disfunzioni ormonali, obesità.

Mal di schiena, uomini vittime della tecnologia nel borsello

Scarpe scomode che sfavoriscono una corretta postura e borse grandi erano già stati additati come fattori di rischio per il mal di schiena che colpisce gli uomini, dalla Società Italiana Ortopedia e Traumatologia. E’ trascorso appena qualche mese dal monito degli esperti e già arriva un nuovo allarme per il sesso maschile, sempre per i dolori che colpiscono la colonna vertebrale a causa di comportamenti ed abitudini scorrette ed insane quanto reiterate.

Stavolta a mettere in guardia gli uomini dal rischio carico eccessivo di tecnologia sulla schiena è la British Chiropratic Association che punta il dito, nello specifico, contro il borsello utilizzato dagli uomini per portarsi sempre dietro gli ormai irrinunciabili accessori tecnologici: tablet e smartphone.

Alluce valgo, la soluzione in un plantare

Curare con un plantare l’alluce valgo è possibile. Quest’ultimo è un disturbo tra i più fastidiosi che colpiscono i piedi delle persone. Sebbene sia una patologia comune ad entrambi i sessi, sono le donne a soffrirne in percentuali sempre più alte, spesso a causa delle calzature che indossano.

Portare tacchi non adatti può portare infatti al “deragliamento” delle piccole ossa del metatarso che dovrebbero tenere in linea l’alluce, con la conseguente formazione di un callo osseo che va a premere sulla carne irritando la pelle. Vediamo oggi come contenere questo disturbo senza avvalersi della chirurgia.

Mal di schiena per i maniaci della moda a causa di scarpe scomode e borse grandi

Uomini sempre più fashion e sempre più victim…vittime non solo della moda ma anche del mal di schiena. Questo il ritratto del maschio italiano emerso a margine del Congresso della Società Italiana Ortopedia e Traumatologia, in corso in questi giorni a Roma.

Sul banco degli imputati troviamo le scarpe scomode, calzature con i tacchi troppo alti o sformate che mal si prestano ad una corretta postura, sinonimo di camminata corretta e schiena sana.
Sotto accusa anche le maxi borse da uomo, all’ultima moda, troppo pesanti, soprattutto perché poi vengono riempite di oggetti di ogni tipo, dal pc agli accessori tecnologici di ultima generazione, senza i quali oggi spesso non si esce di casa neanche per fare due passi.

Mal di schiena : curarlo con il Rolfing

Mal di schiena e dolori articolari possono essere trattati attraverso il Rolfing, una metodica olistica in grado di rimettere in funzione la corretta postura in sole 10 sedute. La tecnica è arrivata in Italia già negli anni ’90, ma è utilizzata negli Stati Uniti da almeno 70 anni, da quando cioè una giovane dottoressa, Ida Rolf l’ha inventata ed iniziata a praticare.

Il Rolfing si basa sulla visione globale (olistica) dell’individuo-paziente e tende a ricondurre il corpo umano nella sua interezza. Non si cura il punto dolente, ma l’insieme dell’organismo. Si applica attraverso una manipolazione leggera, ma decisa. Attraverso il tocco ed una precisa educazione al movimento il Rolfing tende a ristabilire armonia ed equilibrio, con l’ausilio della forza di gravità.