Cocco, 5 benefici del mangiarlo

Quali sono i benefici del mangiare cocco? Questo frutto tropicale si sta man mano diffondendo alle nostre latitudini e sempre di più sta diventando parte della nostra dieta. Vediamo perché questa sua presenza sia da considerare qualcosa di positivo.

Cachi, proprietà benefiche e controindicazioni

Autunno è la stagione dei cachi, frutti originari dell’Asia dalle moltissime proprietà benefiche. Molto gustosi, poco amati dai piccoli che non sono attratti dalla loro consistenza molliccia, questi frutti di colore arancione acceso sono un ottimo alleato della salute anche se presentano qualche piccola controindicazione che è sempre bene tenere a mente. E allora vediamo proprietà benefiche e effetti negativi dei cachi sull’organismo.

Crema budwig benefici, calorie, opinioni

La crema budwig, detta anche pasto del Re, è il pasto più importante del Metodo Kousmine (e Kousmine è il cognome della dottoressa che lo ha messa a punto): tanti sono i suoi effetti benefici e, proprio per gli ingredienti di cui è composta, questa crema speciale viene consigliata a tutti, da grandi a piccini. Conosciamo nei dettagli i benefici della crema budwig, le calorie e le opinioni di coloro che l’hanno sperimentata.

Alimentazione bambini in estate, consigli utili

L’alimentazione riveste un ruolo fondamentale sempre per la salute dei bambini e a maggior ragione in estate quando il caldo e le temperature afose rendono i piccoli più spossati e più deboli. Cosa dar loro da mangiare allora durante i mesi più torridi?

Caldo, integrare il potassio con le prugne

Il caldo dell’estate può essere combattuto reintegrando il potassio perso attraverso le prugne. Il calore porta il nostro corpo a sforzarsi di mantenere invariati ed ottimali i propri equilibri elettrolitici e la necessità di reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione è alta.

Smettere di mangiare: sostanze nutritive al posto del cibo?

Cocktail di polveri di sostanze nutritive al posto di una normale alimentazione? Siamo un po’ scettici a dire il vero, ma quello che Rob Rhinehart ha inventato al momento sembra dargli il necessario apporto energetico per sopravvivere senza problemi mangiando solo due volte la settimana.

Pressione bassa e caldo, cosa fare?

Giramenti di testa e svenimenti? E’ probabile che sia la pressione bassa. Soprattutto in queste ore di caldo intenso, dovuto all’anticiclone Lucifero, può essere normale una diminuzione dei livelli della pressione del sangue. L’ipotensione (questo il termine medico con cui si indica la pressione bassa) può dipendere da vari fattori: c’è di sicuro una predisposizione genetica, ma può essere provocata da alcune condizioni di salute particolari ed anche dalla temperatura esterna dell’ambiente. Scopriamo insieme cosa fare in questi casi.

Calcoli renali, attenzione al tè freddo

Quando arriva il caldo, non c’è nulla di meglio che un bicchiere di tè freddo, ma attenzione a non esagerare. L’abuso di questa bevanda, infatti, può favorire la formazione dei calcoli renali. Il monito arriva dagli esperti della Loyola University di New Orleans, secondo cui il tè contiene ossalato di calcio in grandi quantità, un sale insolubile, che tende a cristallizzarsi e ad accumularsi nelle vie urinarie.

Accelerare il metabolismo con l’alga Klamath

L’alga Klamath prende il nome del lago omonimo in Oregon, ricco di sostanze nutritive di origine vulcanica, e incontaminato (è esente da insetticidi, antiparassitari, erbicidi, fungicidi, diossine, D.D.T. e composti chimici in genere). Queste alghe verdi-azzurre hanno interessante proprietà terapeutiche, e rispetto a quelle di origine marina (Laminaria, Kombu, Kelp, Wakame, ecc.) presenta maggiori quantità di calcio e fosforo, e percentuali più basse di sodio e iodio.

Ondata di caldo, i cibi che aiutano a difendersi

Come difendersi dall’ondata di caldo? La Coldiretti, in occasione dell’arrivo dall’Africa di “Scipione”, ha stilato una classifica degli alimenti che combattono la canicola estiva e favoriscono l’abbronzatura, come dire, due piccioni con una fava! Ai vertici della top list: carote, radicchi e albicocche, re e reginette della tintarella, e alleati eccezionali contro le temperature roventi.

Integratori e sport: meglio la banana

L’attività fisica è basilare per il nostro benessere, ma quando ci si cimenta nello sport, il lavoro che i nostri muscoli compiono porta l’organismo a perdere sali minerali, zuccheri, vitamine. Di solito si ricorre a degli integratori sportivi per reintegrare le sostanze perse. Da oggi mangiate una banana: funziona più e meglio, donandovi immediatamente energia.

Contro i disturbi intestinali, un aiuto dai cachi

I cachi, un frutto tipico del tardo autunno, sono un alleato prezioso in caso di astenia, di colite o stitichezza, aiutano, infatti, a regolare le funzioni intestinali. E’ facilmente masticabile e ha un sapore delizioso, tuttavia non è indicato per i diabetici, gli obesi e i malati di ulcera gastroduodenale.

Fai il pieno di sali minerali con il Kamut

Il kamut è un cereale molto antico, veniva, infatti, già coltivato dagli egiziani più di 5 mila anni fa. Nonostante la sua diffusione sia cominciata negli anni Settanta, è ancora poco noto. Il suo aspetto rivela la stretta parentela con il grano, dal quale si differenzia per i chicchi più grandi. E’ considerato tra i cereali più completi dal punto di vista nutrizionale ed è una miniera di sali minerali.