La pelle ricorda: ecco cosa devi sapere sulla protezione dai raggi solari

“La pelle ricorda”. Lo avrai sentito dire 1000 volte, ma cosa significa? L’abbronzatura è una risposta fisiologica della pelle ai danni dei raggi ultravioletti. E’ un bell’effetto, ma pericoloso se non gestito accuratamente e soprattutto questi danni che arrivano alle cellule cutanee più o meno in profondità, non sono reversibili e si accumulano nel tempo. Un esempio di un confronto? Una sigaretta al mese per i tuoi polmoni può non significare nulla anche per 10 anni (ma non è detto, è sempre meglio evitare). Una al giorno, per 6 mesi ha un effetto più intenso ed ancora di più un pacchetto al giorno per 10 anni. Le sostanze tossiche si accumulano nei polmoni ed oltre a renderli meno funzionali ne alterano le cellule che possono trasformarsi in maligne. Così il sole, scottatura dopo scottatura. Molti studi hanno evidenziato infatti un maggior rischio di tumore della pelle in persone che hanno avuto una cattiva esposizione al sole e scottature ripetute. Dunque cosa fare per non rinunciare ad essere baciati dal sole?

Psoriasi, al via la campagna di sensibilizzazione

Riparte la nuova edizione della campagna Chiedi al tuo dermatologo, indirizzata alle persone affette da psoriasi che molto spesso, per vergogna, non si rivolgono alo specialista e vedono peggiorare la loro situazione.

Laser per le cicatrici da acne, tempo di guarigione

Richiesta di Consulto Medico su Laser per le cicatrici da acne, tempo di guarigione
“Buongiorno, 3 mesi fa ho fatto un laser co2 su tutto il viso per migliorare le cicatrici di acne e le rughe in generale visto che ho 46 anni, il problema è che ancora oggi ho dei piccoli puntini del reticolo del laser su tutto il viso, sono meno evidenti nelle zone dove il medico lo ha fatto in modo leggero ma molto evidenti sulle zone dove è andato in modo forte. Questa situazione migliorerà col tempo o mi resterà il viso così per sempre? Ci sono trattamenti che potrei fare per migliorare questa condizione? Grazie anticipate per la collaborazione.”

 

World Vegan Day, è boom prodotti bellezza sostenibili

Il World Vegan Day si celebra come ogni anno il primo novembre e quest’anno la ricorrenza fa registrare un vero e proprio boom di prodotti di bellezza sostenibili. Il veganesimo dunque non si persegue soltanto a tavola ma diventa anche un punto centrale quando si parla di cura del corpo.

Cheratosi pilare, consigli pratici per la cura

La cheratosi pilare è una malattia della pelle innocua che non necessita di cure. Tuttavia per alleviare i sintomi (prurito, secchezza, disagio estetico) è possibile prendersi cura di se con alcuni piccoli accorgimenti e preferibilmente il consiglio di un dermatologo. Nella stragrande maggioranza dei casi è possibile tenere sotto controllo la situazione con un trattamento da eseguire comodamente a casa.

Psoriasi, diagnosi precoce per evitare peggioramento

Con una diagnosi precoce e le terapie adeguate si può evitare che la psoriasi peggiori ma ad oggi il problema più grande è rappresentato dal fatto che in molti sottovalutano questa malattia, arrivando a curarla quando ormai è in stadio avanzato.

Cheratosi pilare, i sintomi

La cheratosi pilare è una patologia della pelle molto comune che si presenta con piccole bollicine sulla pelle, simili alla pelle d’oca. Ma quali sono i sintomi per riconoscerla e distinguerala da semplici brufoletti? Scopriamoli insieme.

 

Cheratosi pilare, le cause

Quali sono le cause della cheratosi pilare e chi colpisce maggiormente? Prima di tutto va detto che si tratta di una condizione comune della pelle ed è innocua, fatto salvo per il disagio psicologico che può provocare nell’esporre la pelle. Può colpire persone di tutte le età e razze, ma nella maggioranza dei casi si manifesta già prima dei 2 anni di vita o nell’adolescenza: è dunque un riscontro frequente nei bambini.

Cheratosi pilare, diagnosi e cure

Come si fa a capire se le bollicine sulla pelle di un bambino (o adolescente) sono sinonimo di cheratosi pilare? Ovviamente -come per tutte le alterazioni cutanee- la figura di riferimento a cui rivolgersi è lo specialista in dermatologia. Per effettuare una diagnosi avrà bisogno semplicemente di osservare la pelle e le bollicine da vicino.

Cos’è la cheratosi pilare?

Che cosa è la cheratosi pilare? Si tratta di una condizione comune ed innocua della pelle, che si manifesta con piccole bolle sulla pelle, simili a brufoletti o alla pelle d’oca. Sono dovute ad accumuli di cellule cutanee morte ed appaiono più spesso sulle braccia e sulle cosce nella parte anteriore. Nei bambini, non di rado, possono colpire anche le guance.

Forfora, come curarla?

Come curare la forfora? Si tratta di un problema tanto comune quanto fastidioso e spesso imbarazzante, non sempre facile da trattare ed eliminare, caratterizzata da più o meno piccoli pezzi di pelle secca che si sfalda dal cuoio capelluto. Può dare anche prurito, ma non sempre. Come curarla al meglio?

Cos’è la cheratosi seborroica?

Cos’è la cheratosi seborroica? Si tratta di una comune malattia della pelle caratterizzata da una crescita eccessiva delle cellule. Il suo aspetto può destare preoccupazione perché è molto simile alla cheratosi attinica (forma pre-cancerosa), ad un tumore cutaneo o ad una verruca, tuttavia è fortunatamente innocua. Ciò non toglie che qualunque alterazione va fatta vedere ad un dermatologo. E’ importante la diagnosi proprio per escludere le problematiche più pericolose.

7 motivi per curare subito l’acne di tuo figlio

L’acne non passa da sola, a differenza di quello che ci insegnavano un tempo, ovvero a pazientare in attesa che lo “sfogo ormonale” passasse dopo l’adolescenza. In realtà in questo c’è del vero, gli ormoni hanno un ruolo molto importante nello sviluppo dell’acne, ma esistono anche altri fattori. Soprattutto però curarla significa evitarne i peggioramenti e gli effetti permanenti, come le cicatrici o il disagio dei brufoli (che soprattutto a 15 anni può essere devastante!). Cari genitori, dunque curare l’acne alla prima comparsa può essere determinante. Non dimenticate inoltre che- seppur lieve- può essere vissuta molto male dai vostri ragazzi. Ecco ben 7 motivi concreti per cui farlo: