Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Nuove frontiere mediche » Pomodoro in pillole per prevenire l’infarto

Pomodoro in pillole per prevenire l’infarto

Il pomodoro è conosciuto in tutto il mondo come rimedio ad una serie enorme di patologie, tra cui i problemi cardiovascolari. Noi italiani l’abbiamo adottato nella dieta Mediterranea quotidianamente, e quindi quasi passa inosservato, ma ci sono diverse culture in cui la pasta al sugo è considerata un lusso, e l’unica forma di pomodoro che conoscono è il ketchup.

Per questo c’è bisogno di assumere le sue proprietà antiossidanti in qualche modo, e non potendolo fare con una dieta, ecco la soluzione: prenderlo come farmaco. Ma non vale il detto “un pomodoro al giorno toglie il medico di torno”. Gli americani vanno oltre, e lo sintetizzano in una pillola. Il farmaco avrà il nome di Ateronon, e sarà in grado di impedire la nascita del colesterolo cattivo che causa infarti ed ictus. La capsula contiene la quantità di licopene di 3 kg di pomodori, insomma un’indigestione. Ma non sarebbe meglio mangiarlo al naturale?

Lascia un commento