Infezioni in sala operatoria, linee guida Oms per combatterle

L’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, interviene con nuove linee guida per combattere le infezioni in sala operatoria. Sempre più spesso, infatti, quelli che vengono definiti super batteri sono protagonisti di conseguenze spesso anche gravi per la vita del paziente che sta subendo un intervento chirurgico e che si appresta ad affrontare poi una convalescenza più o meno lunga.

Cadaveri rianimati per addestrare chirurghi in Francia

Cadaveri rianimati per addestrare chirurghi in Francia. E’ questa l’avanguardia medica per formare le nuove leve del settore che a breve potrà essere a disposizione di studenti e praticanti. Un metodo innovativo di preparazione o una tecnica macabra al limite dell’etico?

Riattaccata testa ad un bambino di 16 mesi

E stata riattaccata la testa ad un bambino di 16 mesi in Australia. Si è trattato di quella che a livello medico viene definita una “decapitazione interna”: ovvero il capo che si stacca dalle ossa del collo senza però staccarsi dal corpo per via della rottura della prima e della seconda vertebra.

Cranio in 3D trapiantato su bimba cinese

Una bambina di 3 anni ha subito il trapianto di una calotta cranica in 3D per curare una grave malattia dalla quale era affetta. Non si tratta del primo intervento al mondo di questo tipo ma l’unico relativo ad un paziente così giovane.

Ambulatorio chirurgico per testimoni di Geova: niente trasfusioni

Un ambulatorio chirurgico speciale quello che è nato per i testimoni di Geova a Sesto San Giovanni: al suo interno, rispettando i precetti di questo movimento, non verranno eseguite trasfusioni. Questo “divieto” è da sempre oggetto di critiche nella medicina moderna.

Intervento chirurgico per il glaucoma

Il glaucoma si può correggere con un intervento chirurgico? Ed in cosa consiste? Il glaucoma è una malattia dell’occhio, cronica, correlata ad un aumento della pressione  intraoculare. Questo accade per un accumulo del liquido (umor acqueo) interno. Fisiologicamente l’occhio è mantenuto da questa sostanza umido con un continuo ricambio: il liquido viene prodotto e riassorbito al contempo. Quando questo meccanismo si inceppa, sale la pressione all’interno dell’occhio stesso dando origine al glaucoma, che comporta nel tempo, alcuni disturbi della vista: se non si individua precocemente però o non lo si cura nel modo corretto, può provocare un danno irreparabile al nervo ottico tale da condurre anche a cecità. Ma vediamo nel dettaglio.

Ikea, il robot-spia che si assembla e naviga nell’intestino

Immaginate di ingoiare 10-15 capsule. Pensate ad un intervento all’intestino senza bucare la pancia, senza cicatrici. Benvenuti nel futuro della chirurgia mini-invasiva. dove i miracoli non si chiedono ad entità supreme ma sono frutto di anni di studi, ricerche e sacrifici dei tanti e veri santi che lavorano al nostro servizio per migliorare le prestazioni sanitarie e darci più speranze senza causare troppo dolore.

Si chiama Ikea, il nuovo robot-spia frutto dell’impegno di 18 gruppi di ricerca europei consorziati con il coreano Intelligent Microsystem Center (IMC). Il nome Ikea non è stato scelto a caso: inghiottendo le capsule a cui accennavamo ad inizio articolo, in breve portiamo nello stomaco una serie di attrezzature. In che modo è presto detto.

Endolipolisi. La liposuzione non chirurgica

Liposuzione addio? Sicuramente no, ma sta diffondendosi in maniera sempre più capillare l’endolipolisi, una tecnica alternativa per ritrovare una figura armoniosa attraverso il modellamento del corpo senza ricorrere ad interventi di chirurgia che possono rivelarsi invasivi e dolorosi. L’endolipolisi è un intervento di medicina estetica non chirurgico che prevede l’iniezione, direttamente sulle zone che presentano accumuli di adipe di una sostanza, la fosfadilcolina, in grado di sciogliere il grasso in eccesso agendo direttamente sugli adipociti, le cellule responsabili dell’accumulo di grasso, distruggendoli.
Al contrario della liposuzione, che viene praticata inserendo, attraverso piccole incisioni sulla pelle, un sottile tubicino di acciaio collegato ad un apparecchio che aspira il grasso, l’endolipolisi consiste in una serie di infiltrazioni, in genere quattro, effettuate con un ago sottilissimo, quasi come una normale “puntura”.