4 vitamine per una pelle sana e luminosa

Per avere una pelle sana ed elastica non basta semplicemente intervenire dall’esterno, con creme e trattamenti specifici, ma è importante anche mangiare in modo sano ed equilibrato. Non bisogna dimenticare, infatti, che un’alimentazione inadeguata, oltre ad incidere negativamente sul nostro aspetto estetico, rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose malattie croniche.

Vitamina E: a cosa serve, dove si trova ed effetti collaterali

La funzione fondamentale della vitamina E, nota anche con il nome di tocoferolo, è quella antiossidante. Protegge, infatti, le membrane delle cellule contrastando l’azione dei radicali liberi. La vitamina E, inoltre, svolge un ruolo importante nell’aggregazione delle piastrine e nei processi infiammatori. Vediamo insieme dove si trova, a cosa serve e gli eventuali effetti collaterali.

Halloween: vitamine e benessere con la zucca

Halloween è alle porte e la zucca, ortaggio molto buono e dalle caratteristiche nutrizionali impeccabili, vive una seconda giovinezza da quando questa festa ha raggiunto anche il nostro paese. Perché i bambini potranno anche cercarla per utilizzarla come lanterna, ma le loro mamme sempre di più la impiegano all’interno della dieta della famiglia ,  ricavandone benefici.

Atrofia muscolare, si previene con la vitamina E

La vitamina E, grazie alle sue sostanze antiossidanti, sarebbe una valida alleata in caso di atrofia muscolare, aiuta, infatti, a prevenire questa patologia e a riparare la membrana plasmatica lacerata. A sostenerlo, è uno studio della Georgia Health Sciences University, negli Usa, pubblicato sulla rivista “Nature Communication”.

Cancro alla prostata: aumento del rischio con eccesso di vitamina E

Uno dei principi su cui si basa la medicina è che, in caso di consumo eccessivo di qualsiasi cosa (farmaco, cibo, ecc.) i benefici si trasformano in danni. Non fa eccezione la vitamina E la quale, secondo un recente studio condotto a Cleveland, negli Usa, potrebbe provocare un incremento del rischio di sviluppo del cancro alla prostata se consumata in eccesso.

Fertilita maschile, un aiuto dalla vitamina E e dal betacarotene

La vitamina E e il betacarotene potrebbero essere validi alleati della fertilità maschile difendendo gli spermatozoi dai danni causati dai radicali liberi. L’ipotesi, è stata avanzata da un team di ricercatori dell’University of Western Australia e della Monash University. Lo studio, è stato pubblicato su “Ecology Letters”.

Menopausa precoce: combattere i sintomi con i rimedi naturali

Torniamo a parlare di menopausa precoce (o insufficienza ovarica prematura) e dei suoi fastidiosi sintomi: vampate di calore, sudorazione notturna, sbalzi d’umore … Si tratta della stessa sintomatologia che riguarda la menopausa normale, quella che avviene a partire solitamente dai 50 anni in poi. La terapia ormonale sostitutiva è molto importante per tenere sotto controllo tutti questi disturbi, ma anche per proteggere l’organismo più a lungo possibile dall’osteoporosi e dalle malattie cardiache.

Vitamina E allunga la vita degli anziani, anche se fumano moderatamente

E’ vero che fumare fa male, ma probabilmente non tutti gli effetti benefici di cui godono i non fumatori sono da escludere se si accende una sigaretta ogni tanto. A seconda del livello di fumo e dell’assunzione di vitamina C all’interno della propria dieta, la vitamina E può prorogare la durata della vita degli uomini, secondo uno studio pubblicato su Age and Ageing.

Diversi grandi studi randomizzati sugli esseri umani hanno notato che la supplementazione di vitamina E non riduceva la mortalità. Tuttavia, l’effetto sulla mortalità media in un gruppo di persone di ogni età può mascherare un effetto della vitamina E sulla durata di vita.

Protesi ortopediche più sicure con la vitamina E

Il corpo (purtroppo) si usura, e spesso, a causa di malattie o amputazioni, bisogna sostituire uno dei nostri “pezzi”, con quelli di ricambio. Una cosa che però non è nota a molti è che anche questi, nonostante siano fatti con materiali sintetici, si consumano ugualmente. Alle volte anche più velocemente del corpo umano stesso.

Per questo una ricerca italiana è riuscita a scoprire il modo per evitare di dover cambiare più volte nell’arco della vita una protesi ortopedica, la quale porta via tempo, denaro, e provoca anche tanto dolore. Il metodo è lo stesso per far durare le ossa del corpo umano: la vitamina E. Secondo una ricerca dell’Università di Torino una fornitura costante di vitamina E potrebbe prolungare la vita della protesi del 750%.

Il rapporto tra supplementi di antiossidanti e melanoma è inesistente

Da qualche tempo si era puntato il dito verso i supplementi di antiossidanti, i quali venivano considerati da alcuni come elementi che favorivano l’insorgere del melanoma, il cancro della pelle. Secondo un recente rapporto proveniente dagli Stati Uniti, sembra che gli antiossidanti non siano associati ad un aumentato rischio di contrarre questo tipo di tumore.

Un recente studio randomizzato sugli antiossidanti per la prevenzione del cancro aveva rilevato che la supplementazione nutrizionale quotidiana con dosi adeguate di vitamine C ed E, beta carotene, selenio e zinco sembrava aumentare il rischio di melanoma nelle donne di quattro volte. Poiché si stima che dal 48 al 55% degli adulti negli Stati Uniti fa uso di vitamine o integratori minerali regolarmente, i potenziali effetti dannosi di queste sostanze nutritive sarebbero allarmanti, se le indicazioni degli autori si rivelassero fondate.