Longevità: allunga la vita di 10 anni con 7 piccole attenzioni

Tutti vorremmo avere una vita lunga e, se possibile, in salute, e per questo molti cadono in presunti rimedi miracolosi che servono solo per spillare denaro. Il dr. Clyde Yancy, cardiologo canadese, ha invece redatto una sorta di “guida” su come fare ad allungare la propria vita con solo 7 piccole attenzioni che possono migliorare il nostro stato di salute e farci arrivare senza problemi a 90-100 anni. Come fare? Lo vedremo dopo il salto.

Tubercolosi: tutte le risposte ai dubbi sulla diagnosi della tbc

Torniamo a parlare anche oggi della tubercolosi (tbc o tisi). I fatti di cronaca ci hanno creato molti dubbi riguardo. Nel post di ieri vi abbiamo già spiegato che il contagio può avvenire esclusivamente in caso di malattia tubercolare attiva, cioè con i bacilli che si riproducono e diffondono nell’organismo, in un’ incidenza che tocca solo il 10% della casistica totale. Per il restante 90% si parla di infezione tubercolare e cioè, come nel caso dei bambini coinvolti dagli eventi romani (da infermiera ed insegnante): non c’è malattia, ma solo la presenza degli anticorpi al bacillo di Koch: questi bimbi potrebbero non sviluppare mai la tubercolosi, ma per sicurezza è necessaria la profilassi. Cerchiamo ora di rispondere a qualche altro dubbio.

Cellule staminali per correggere gli errori del dna

Quella delle cellule staminali è una branca della scienza in continuo fermento. Gli scienziati sono alla continua ricerca di un mezzo per combattere le maggiori patologie tumorali e genetiche.  Novità importanti arrivano da ben due ricerche. La prima, condotta dall’Università di Cambridge  e dal Sanger Insitute del Regno unito è riuscita a modificare il dna rendendolo nuovamente sano.

Donna corre la maratona e…partorisce

Può sembrare una leggenda metropolitana, ed invece è successo davvero: una donna incinta ha partecipato ad una maratona e, dopo il traguardo, ha cominciato ad avere le doglie. La protagonista di questa strana storia si chiama Amber Miller, ha 27 anni ed è di Chicago, città in cui la maratona è considerata una sorta di sport “sacro”.

Febbre persistente, cause nei bambini e negli adulti

La febbre rappresenta uno dei primi sintomi di malessere del corpo umano. Si manifesta quando il nostro corpo combatte contro un virus, ed ancora quando a causa di batteri il nostro organismo ha a che fare con infezioni di vario genere. Spesso gli attacchi di febbre sono correlati a malattie specifiche, patologie che colpiscono il nostro sistema immunitario. Cerchiamo di scoprire quali sono le cause della febbre persistente.

Obesità: la Danimarca introduce la tassa contro i cibi grassi

Dopo averle provate tutte, ma proprio tutte, per far abbassare l’indice di massa corporea della propria popolazione, la Danimarca è stata la prima nazione a decidere di agire in un modo diverso dagli altri, uscendo dallo schema dell’istruzione-consigli-cultura alimentare. Ha così pensato di agire sull’unica cosa a cui una persona può tenere più della propria gola: il portafoglio. Per questo ha deciso di porre una tassa aggiuntiva su tutti quei cibi che fanno ingrassare.

Aids/HIV: nuove speranze da un vaccino ideato in Spagna?

Un nuovo vaccino contro l’Aids/ Hiv avrebbe superato i test di Fase I della sperimentazione sull’uomo, col 92% di risposte positive. E’ciò che emerge da un articolo pubblicato sul numero di Ottobre della rivista scientifica Journal of Virology. Il suddetto vaccino è opera di un gruppo di scienziati spagnoli, del Consiglio Superiore della Ricerca Scientifica (Csic), del Gregorio Maranon Hospital di Madrid e dell’Hospital Clinic di Barcellona, guidati da Mariano Esteban (direttore del Csic). Ma vediamo di preciso di cosa si tratta e se veramente si può parlare di vaccino preventivo.

Ustioni, bambino costretto a vivere con maschera in Cina

Lo chiamano il bambino mascherato perché per almeno 10 anni, per proteggere la pelle rovinata dalle ustioni, è costretto a portare una sorta di passamontagna di garza: una maschera chirurgica.  Wang Gengxiang, in realtà è un bambino come un altro, costretto però da un triste incidente a doversi proteggere da “nemici” cattivi come i batteri e da infezioni quali la setticemia.  Proprio come farebbe un supereroe. E chissà se i suoi genitori, per aiutarlo in tal senso non gli abbiano raccontato una storia simile.

Smettere di fumare, il potere delle immagini (fotogallery)

Smettere di fumare. Situazione tipo uno: un non fumatore cerca di convincere un fumatore incallito che darci un taglio con le bionde è un gioco da ragazzi, è sufficiente la forza di volontà. Vero. Ma diciamolo pure francamente, se a dircelo è una persona che non ha mai acceso una sigaretta in vita sua, lo reputiamo poco credibile.

Diversa è la situazione tipo due: un fumatore incallito e pentito ha smesso e cerca di fare proseliti tra chi è ancora attaccato al mozzicone. Ebbene, in questo caso, ci stupiamo non poco di come persone che davano fuoco a due pacchetti in un solo giorno siano riuscite drasticamente a dire basta. Chiediamo spiegazioni, cerchiamo di carpire il segreto, il metodo miracoloso usato.

Il “medico dell’arte” diagnostica il colesterolo alto alla Gioconda (gallery)

Per anni si è dibattuto sul significato misterioso del “sorriso della Gioconda“. Ma guardando da un altro punto di vista il dipinto più famoso del mondo, si può anche essere preoccupati di qualcos’altro: il suo stato di salute. Certo, la Monna Lisa è morta ormai da parecchi secoli, ma la scienza moderna è in grado di diagnosticarle qualche malattia anche così tanto dopo i termini per curarla.

A provarci, ma solo per puro divertimento, è il professor Vito Franco, anatomopatologo che insegna le patologie del midollo osseo all’Università di Palermo. Probabilmente non si intenderà di arte, ma la sua attività di medico non lo abbandona nemmeno quando guarda le opere più coinvolgenti. E così mentre un comune mortale si sofferma sui colori e sulle immagini, il dott. Franco si sofferma su particolari che a tutti gli altri sfuggono. Ad esempio, chi si è mai accorto che la Gioconda aveva del grasso sotto gli occhi e sulla mano? Probabilmente a qualche osservatore più attento questo particolare non è sfuggito, ma probabilmente nessuno ha pensato di effettuare una diagnosi per questo problema: colesterolo alto. Vito Franco ovviamente non si è soffermato soltanto su questo quadro, ma ha esteso il suo gioco anche ad altre opere d’arte che troveremo dopo il salto.

Rimedi per le cicatrici da acne: il microneedling

Le cicatrici causate dall’acne sul viso e le striglie (tipologia di smagliatura)  presenti sul corpo costituiscono oggi una grande sfida per l’estetista, dal momento che sono disponibili po­che cure realmente efficaci. Non è ancora stata presentata una terapia standard da applicare. Dato che si tratta, per la maggior parte dei casi, di pazienti giovani, tali “difetti” costituiscono un problema non solo estetico, ma anche psicologi­co. Tali problematiche intaccano il benessere dei pazienti incontrati per il nostro studio relativo all’aspetto fisico.

Risultano essere necessarie misure riduttive contro le cicatrici, sempre più richieste dai pa­zienti. Vi sono metodi diversi per affrontare il problema delle cicatrici derivanti dall’acne. Tra i metodi utilizzati da più lungo tempo vi sono il Dermabrasio, il trattamento laser resurfacing o altri peeling profondi che sfruttano ad esempio l’acido trieloracetico. Attualmente il trattamen­to al laser in forma frazionata risulta ottenere un comprovato rinnovamento. Tutti i metodi sono generalmente complessi nei procedimenti. Inoltre, per poter ottenere un buon risultato, è necessaria una fase più o meno lunga di cica­trizzazione a seconda del tipo e della potenza del trattamento. Ciò vale anche per la nuova e molto elogiata terapia laser frazionata.

Il Microneedling, un metodo relativamente nuovo per il trattamento delle cicatrici causate dall’acne, si presenta come una vera alternativa. Si tratta di un metodo efficace e minimamente invasivo con cui possiamo ottenere, seguendo la nostra prassi, ottimi risultati per quanto riguarda il trattamento e la riduzione delle cicatrici cau­sate dall’acne. Lo strumento utilizzato per il Microneedling è un apparecchio manuale costituito da una moltitudine di micro aghi che presentano, a seconda del tipo, varie lunghezze e quindi una profon­dità di penetrazione diversa nella cute.