Pillola contro l’alcolismo, ecco come funziona

Un pillola contro l’alcolismo. Esiste e funziona. Anche se questo potrebbe non bastare. Questa dipendenza sembra essere più potente di quella relativa agli stupefacenti perchè non considerata pericolosa. Vediamo insieme come funziona questo farmaco davvero importante.

Il vino rosso non è un anticancro, anzi

Il vino rosso non è un anticancro. Sono anni che mi occupo di salute e sento gli esperti dei vari settori medici  lamentarsi giustamente per alcuni titoli sensazionalistici sui mass media. Titolare “il vino rosso aiuta a combattere il cancro , è un antitumorale naturale, allunga la vita, ecc” è pericoloso! Si induce il lettore a recepire un messaggio fortemente sbagliato. Figuriamoci se si aggiunge a questo il fatto che per essere efficace contro il tumore, occorre berne 100 bicchieri al giorno: è quello che sta accadendo, di nuovo in queste ore, in commento alla notizia di uno studio internazionale realizzato presso l’Università del Nuovo Galles del Sud e pubblicato sulla rivista Science.

Capodanno, guida per le feste sicure

Anche se il Capodanno è un’occasione per fare festa e stare più a contatto con la famiglia e gli amici, le incognite sono sempre dietro l’angolo ed i pericoli possono presentarsi sotto forme strane ed inaspettate. A seconda delle proprie abitudini, e soprattutto del proprio stato di salute, ci sono una serie di precauzioni da prendere per stare sicuri che i prossimi giorni siano solo di gioia e non di altri sentimenti meno piacevoli.

Asma e allergie possono peggiorare con fumo e alcool

Sapevamo già che fumo e alcool non fossero salutari, ma una recente ricerca avvisa le persone che soffrono di asma o allergie di starne ancora più lontane rispetto agli altri. Di solito quando si parla degli effetti negativi dell’alcool, si intende sempre il binge drinking, o comunque il bere troppo. Ed invece secondo gli studiosi della Lousiana State University, basta anche un solo bicchiere di vino per scatenare reazioni allergiche in persone che soffrono ad esempio di allergie stagionali.

Paternità: può cambiare le cattive abitudini

Donne, se siete preoccupate che il vostro uomo non possa essere un buon padre perché magari esagera con l’alcool o ha altre cattive abitudini, un recente studio può ora tranquillizzarvi. Secondo l’Università di Houston che ha seguito 200 ragazzi a rischio per questo studio per ben 19 anni, le cattive abitudini si riescono a superare grazie alla paternità.

Cancro al seno: a rischio anche le bevitrici “leggere”

Se è vero che bere pesantemente può provocare una serie di problemi fisici, in particolare al fegato ma non solo, anche bere poco ma frequentemente può causare alcune malattie. In particolare, secondo uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association, le donne che bevono birra, vino o liquori, anche se in piccole dosi, hanno un rischio di sviluppare il cancro al seno maggiore rispetto a quelle che non lo fanno.

Delirium tremens: Amy Winehouse morta per “eccesso di alcool”

Niente droghe, come subito in molti hanno pensato: Amy Winehouse è stata uccisa da un eccesso di alcool. La cantante, che ha avuto in passato diversi problemi con entrambe queste sostanze, aveva smesso da poco di bere. Ma l’astinenza da alcool in realtà è molto simile a quella da droga. Infatti comporta delle vere e proprie crisi che sfociano in una condizione chiamata delirium tremens.

Vuoi perdere peso? Non bere alcool

Se stai cercando di perdere peso, è meglio evitare l’alcool del tutto. Tuttavia, se si vuole ancora gustare qualche bevanda occasionalmente, bisogna seguire delle regole ferree. Bisogna infatti considerare che l’alcool fornisce al corpo 7 kilocalorie per grammo o ml, che lo rende la seconda fonte più alta nell’apporto energetico giornaliero, dopo il grasso che contiene circa 9 Kcal per grammo. In confronto, le proteine ​​(4 kcal / g) e i carboidrati (3,8 kcal / g), sono abbastanza innocui.

Alcool e insonnia, una relazione pericolosa

Se non riuscite a dormire bene, forse è perché prima di mettervi a letto avete bevuto dell’alcool. Secondo quanto riferiscono dei ricercatori giapponesi, l’alcool ostacola le funzioni del sonno ristoratore. In particolare pare che l’effetto dell’alcool sul sonno sembra legato ad una perturbazione della funzione del sistema nervoso.

Adolescenti, la scuola è finita: cosa non fare la prossima estate

Tra pochi giorni arriverà il momento più atteso da milioni di ragazzi e ragazze di tutt’Italia, l’ultima campanella e l’inizio delle vacanze estive. Ad eccezione dei migliaia che si sottoporranno agli Esami di Stato (e per loro verrà con qualche settimana di ritardo), per tutti gli altri il pensiero fisso in testa ha un solo nome: vacanze.

Le vacanze estive vogliono dire divertimento, sole, amori, mare e feste. Tutto sembra dovuto dopo un anno di duro lavoro tra banchi e libri, ma attenzione perché non tutto fila sempre liscio. Se volete evitare di compiere qualcosa di cui potreste pentirvi, continuate a leggere per sapere alcune cose da tenere a mente questa estate.

Tumore: prevenirlo in 5 semplici mosse

Tumore. Molto spesso parliamo di stile di vita per la prevenzione delle principali patologie, ma oggi abbiamo deciso di farvi una sorta di riassunto delle regole essenziali per tenere più lontano possibile dalla vostra vita la malattia oncologica. Ecco 5 piccole regole facili da ricordare, ma anche il perché dell’importanza di tali azioni.

Donne, alcol come stimolo prima del rapporto sessuale

Le donne spesso abusano di alcol prima di avere un rapporto sessuale, a prescindere che sia con il marito o si tratti di un incontro occasionale. È la triste realtà che emerge da uno studio condotto in Australia su 3000 donne di età compresa tra 18 e 50 anni.

Un’ “abitudine” che troverebbe spiegazione nella mancanza di sicurezza interiore da parte del sesso femminile. Nonostante il rapporto sessuale venga solitamente visto come un momento intimo di piacevole relax, negli ultimi tempi, almeno le donne australiane, lo vedrebbero come fonte di stress.

Disturbi del sonno: li causa anche l’alcool, bevuto in eccesso tra adolescenti

I disturbi del sonno? L’ennesimo effetto collaterale negativo dell’uso ed abuso di alcol. Bere in maniera smodata, sballa e porta ad un’eccessiva sonnolenza. In effetti, per qualcuno, il “bicchierino” è anche visto come un modo per addormentarsi meglio e prima. Purtroppo quello che non si prende in considerazione è l’effetto di tale sostanza nella seconda parte del sonno, quella dopo l’addormentamento, profonda, che dovrebbe riposare, dare un ristoro alla mente e al corpo.

I rischi di questa pratica sono infatti numerosi:  lo afferma uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Alcoholism: Clinical & Experimental Research realizzato da un gruppo di psichiatri e neurologi dell’Università del Michigan (USA). Lo studio ha coinvolto 93 persone adulte (20 anni l’età media) di entrambe i sessi, un terzo dei quali con precedenti di alcolismo. Divisi in due gruppi, ad alcuni è stato dato del placebo prima di andare a dormire, mentre gli altri hanno bevuto una sostanza alcolica. A quel punto si è monitorato il sonno di tutti. Ha spiegato il dott. J. Todd Arnedt curatore dell’indagine: