Epilessia nei bambini, nuova terapia d’emergenza per convulsioni

L’epilessia è una patologia neurologica che necessita di un controllo costante per non creare danni: in tal senso è ora disponibile una nuova terapia di emergenza in caso del manifestarsi di convulsioni a base di midazolam che potrebbe davvero fare la differenza nell’approccio alla malattia nei bambini.

Epilessia, nuove terapie per migliorare la vita dei pazienti

In questi giorni a Roma si tiene la 36a edizione del Congresso Nazionale della LICE, nel corso della quale si parlerà dei nuovi farmaci appena entrati in commercio, ma anche del trattamento chirurgico dell’epilessia. Questa malattia, per quanto possa sembrare poco diffusa, colpisce circa 500mila persone nel nostro Paese, e ogni anno vengono diagnosticati 30mila nuovi casi.

Giornata Nazionale per l’epilessia 5 maggio 2013

IL 5 maggio prossimo si celebra la XII Giornata Nazionale per l’epilessia, una patologia del cervello che si manifesta con crisi convulsive. Le persone che nel nostro Paese ne soffrono sono oltre 500 mila, e più della metà sono bambini e adolescenti. Riguardo all’epilessia esistono ancora oggi moltissimi pregiudizi e non a caso viene definita malattia sociale. Da qui l’iniziativa di LICE (Lega Italiana contro l’Epilessia) di avviare un importante progetto di informazione nelle scuole primarie di tutta Italia.

Epilessia, nessun legame con l’aggressività

Tra epilessia e aggressività non esiste alcuna relazione ed è bene subito chiarirlo. Qualche giorno fa, infatti, durante la trasmissione “La vita in diretta” su Rai1, la dottoressa Roberta Sacchi ha dichiarato che Michele Misseri avrebbe potuto uccidere Sara Scazzi in preda ad una crisi epilettica, di cui addirittura potrebbe non ricordarsi.

Epilessia: meccanismi comuni tra uomo e gatto

L’epilessia è una malattia neurologica che dipende da una scorretta stimolazione del cervello. Nel corso di uno studio veterinario, a Vienna, un gruppo di ricercatori ha scoperto che un particolare tipo di epilessia felina è molto simile in caratteristiche a quella umana.

Farmaci generici: “dannosi” se di forma e colore diverso

I farmaci generici sono “dannosi” per il paziente? Il virgolettato è d’obbligo. La sua pericolosità, secondo uno studio condotto dal Brigham and Women’s Hospital di Boston infatti deriverebbe dall’aspetto e dalla forma diversi rispetto al medicinale di marca. Fattore questo che spingerebbe il malato a rifiutare la cura.

Parkinson ed epilessia, un microchip per la cura

Nuove sperimentazioni per la cura del Parkinson. Un microchip in grado di dialogare con i neuroni,  che potrebbe aprire la strada a particolari sensori in grado di consentire la loro comunicazione anche quando la loro connessione è minore o distrutta come nel caso del morbo di Parkinson o dell’epilessia. E’ questa l’invenzione di un consorzio europeo di scienziati italiani israeliani e tedeschi riunitisi all’università di Padova. Il team è coordinato da Stefano Vassanelli, neurofisiologo presso l’ateneo italiano.

Stimolazione magnetica transcranica: effetti collaterali ed efficacia

La stimolazione magnetica transcranica è una tecnica di modificazione dell’elettricità presente sulla corteccia cerebrale del cervello umano che avviene grazie alla creazione di un campo magnetico ottenuto artificialmente da una sonda posta sul cranio e da un generatore di corrente al quale la stessa è collegata. Vi sono controindicazioni al suo impiego? Vi sono degli effetti collaterali? Quanto è efficace? Scopriamolo insieme.

Giornata Nazionale per l’Epilessia, il 6 maggio

Non si ferma la ricerca scientifica contro l’epilessia: questa patologia, oggi controllabile con i dovuti trattamenti, non è stata ancora efficacemente sconfitta ed è per questo riconosciuta anche come “malattia sociale”.  Per raccogliere i fondi necessari al sostegno di nuovi studi, ma anche per dar vita ad una corretta ed efficace campagna informativa sulla stessa patologia, si celebra domenica 6 maggio 2012 l’11esima Giornata Nazionale per l’Epilessia. Solo in Italia si contano circa 5.000 pazienti, con 30.000 nuove diagnosi ogni 12 mesi. In Europa si arriva a circa 6 milioni di epilettici, 50 milioni in tutto il mondo.

Epilessia, cosa fare quando i medicinali non bastano

In Italia i malati di epilessia ammontano a 90mila persone. Di questo totale, circa un 25% non subiscono il giusto effetto dei farmaci dedicati, o gli stessi hanno perso la validità un tempo in loro possesso, lasciando questi pazienti in balia delle crisi. Cosa fare?  Sono diverse le opzioni: medicinali di nuova generazione ed in alcuni casi, la neurochirurgia.