Insulina alta e diabete: ecco cosa sapere

Insulina alta e diabete sono due patologie correlate tra loro. Come l’obesità. L’ormone insulinico, che si occupa di rendere possibile la metabolizzazione degli zuccheri da parte dell’organismo, ha un ruolo importante sia nella comparsa del diabete che nella sua gestione. Vediamo insieme perché.

Insulina alta ed obesità

Tra insulina alta ed obesità vi può essere una correlazione molto stretta. Questo ormone infatti, chiamato a controllare i livelli di glucosio nel sangue, risente di una tale condizione venendone influenzato ma può esserne anche causa dato il ruolo che ricopre nei processi metabolici dell’organismo.

Diabete, creata insulina che si attiva quando serve

E’ considerata l’insulina più intelligente mai creata quella messa a punto dagli scienziati del Children’s Hospital di Boston del MIT. Spiegata nei particolari in un articolo pubblicato sulla rivista di settore PNAS, questa formulazione è letteralmente in grado di regolarsi da sola nell’azione secondo il bisogno.

Insulina alta (Iperinsulinemia)

Insulina alta (Iperinsulinemia)

L’insulina alta o iperinsulinemia corrisponde all’eccessiva quantità di insulina presente nel sangue. L’azione di questo ormone nel nostri corpo è molto importante: esso infatti è in grado di regolare i livelli di glucosio nel sangue favorendone l’ingresso nelle cellule. A seconda della sua presenza nell’organismo sono differenti gli effetti che si hanno sullo stesso.

Diabete, tatuaggio per misurare la glicemia

 

Quando si soffre di diabete, tenere sotto controllo la glicemia è una delle cose necessarie da fare ed in qualche modo la più difficile perchè presuppone il dolore derivate da un ago sul dito. Un tattoo temporaneo, messo a punto dall’Università della California a San Diego, potrebbe cambiare le cose.

10 regole per convivere con il diabete

Il diabete è una malattia cronica che costringe le persone a sottoporsi a diverse tipologie di terapie per tenerla sotto controllo. Solo in Italia le persone che soffrono della patologia sono circa 5 milioni: numero destinato ad aumentare se gli italiani non miglioreranno il proprio stile di vita. Vi sono 10 regole che possiamo seguire per combatterne gli effetti sulla nostra salute. Vediamole insieme come consigliate dalla Sid, la Società Italiana di Diabetologia.

Glicemia bambini, kit per controllarla in tempo reale

E’ un kit per controllare la glicemia dei bambini in tempo reale e senza l’utilizzo di nessun tipo di ago. In Italia verrà presentato il prossimo 14 novembre 2014 e darà modo ad ogni genitore e medico di controllare 24 su 24 i livelli di glucosio nel sangue dei minore.

Misurare la glicemia senza ago

Misurare la glicemia senza ago, senza quella fastidiosa puntura del pungidito è possibile oggi grazie ad un dispositivo che arriverà presto in Italia chiamato FreeStyle Libre, presentato dalla Abbot a Milano.

Niente bistecche per chi lavora di notte, ecco perchè

Se lavorate di notte, non mangiate bistecche prima di iniziare il vostro turno. E dimenticate anche gli spinaci: entrambi questi alimenti, buoni e nutrienti, possono sfasare il vostro orologio biologico mettendo a rischio il vostro sonno ed i vostri normali livelli di glicemia a causa delle loro quantità di ferro.

Dimagrire con i semi di salvia hispanica o chia

La salvia hispanica o “chia” può aiutare a dimagrire. I suoi semi in particolare si adattano perfettamente ad una dieta salutare e bilanciata. Le sue proprietà depuranti e il loro alto contenuto di nutrienti portano l’organismo ed il metabolismo a lavorare meglio.

Glicemia bassa bambini e neonati: cause e conseguenze

La glicemia bassa nei bambini e nei neonati è una patologia che necessità di essere tenuta sotto controllo in modo attento e serio dai genitori perché in grado di causare conseguenze gravi, soprattutto nei più piccoli. Scopriamo insieme cause e conseguenze.

Dieta Indice glicemico per dimagrire: come funziona e esempio menu

La dieta basata sull’indice glicemico è un regime alimentare che pone le sue fondamenta su quanto ogni alimento è in grado di far alzare il livello degli zuccheri nel sangue. Essa si basa essenzialmente sull’assunzione di specifici carboidrati rispetto ad altri puntando a fare assumere meno calorie e più fibre garantendo un senso di sazietà.