Home » COSTUME & SOCIETA' » Costume e Società » Nottambulismo: dieci regole per imparare a dare il meglio di sè durante il giorno

Nottambulismo: dieci regole per imparare a dare il meglio di sè durante il giorno

Anche voi vi sentite irrimediabilmente fiacchi e svogliati durante tutta la giornata per poi trovarvi inspiegabilmente pieni di energia e voglia di fare verso sera? Poco male se siete barman o portieri di notte, un bel guaio invece se i vostri impegni lavorativi, o familiari, vi costringono comunque ad alzarvi presto al mattino.

In questo caso infatti sembra non abbiate altra scelta se non dare una bella regolata al vostro orologio biologico e fare in modo che il cervello si abitui a riposare la notte e a restare desto e attivo durante il giorno, così come accade, presumibilmente, alla gran parte di coloro che vi circondano. Se vi sembra un’impresa impossibile non disperate: ad aiutarvi ci penserà il decalogo stilato dall’esperta statunitense Nancy Collop, direttrice del Johns Hopkins Hospital Sleep Disorders Center di Baltimora.


Vediamolo

Regola numero uno: diventate abitudinari e svegliatevi sempre alla stessa ora, anche durante il fine settimana;
Regola numero due: lasciate entrare la luce del sole in camera da letto al mattino. Bandite quindi l’abitudine delle finestre serrate;
Regola numero tre: dormite immersi nel silenzio più assoluto e ricordatevi pertanto di spegnere la tv;
Regole numero quattro e cinque: cenate presto e consumate un pasto serale leggero;
Regola numero sei: evitate assolutamente di bere caffè dopo le cinque del pomeriggio;
Regola numero sette: rinunciate a fare qualche esercizio per mantenervi in forma subito prima di andare a letto. Cinque minuti di cyclette non conciliano il sonno a quanto pare;
Regola numero otto: svegliatevi presto;
Regola numero nove: sforzatevi di fare una colazione abbondante, vi aiuterà a fare il pieno di energia;
Regola numero dieci: rimandate al mattino gli esercizi fisici cui avete dovuto rinunciare alla sera.

Come vedete si tratta di regole piuttosto semplici da osservare e fare un tentativo non costa nulla. Se decidete di provare però, fateci sapere com’è andata!

Lascia un commento