Nottambulismo: dieci regole per imparare a dare il meglio di sè durante il giorno

di Redazione 2

Anche voi vi sentite irrimediabilmente fiacchi e svogliati durante tutta la giornata per poi trovarvi inspiegabilmente pieni di energia e voglia di fare verso sera? Poco male se siete barman o portieri di notte, un bel guaio invece se i vostri impegni lavorativi, o familiari, vi costringono comunque ad alzarvi presto al mattino.

In questo caso infatti sembra non abbiate altra scelta se non dare una bella regolata al vostro orologio biologico e fare in modo che il cervello si abitui a riposare la notte e a restare desto e attivo durante il giorno, così come accade, presumibilmente, alla gran parte di coloro che vi circondano. Se vi sembra un’impresa impossibile non disperate: ad aiutarvi ci penserà il decalogo stilato dall’esperta statunitense Nancy Collop, direttrice del Johns Hopkins Hospital Sleep Disorders Center di Baltimora.


Vediamolo

Regola numero uno: diventate abitudinari e svegliatevi sempre alla stessa ora, anche durante il fine settimana;
Regola numero due: lasciate entrare la luce del sole in camera da letto al mattino. Bandite quindi l’abitudine delle finestre serrate;
Regola numero tre: dormite immersi nel silenzio più assoluto e ricordatevi pertanto di spegnere la tv;
Regole numero quattro e cinque: cenate presto e consumate un pasto serale leggero;
Regola numero sei: evitate assolutamente di bere caffè dopo le cinque del pomeriggio;
Regola numero sette: rinunciate a fare qualche esercizio per mantenervi in forma subito prima di andare a letto. Cinque minuti di cyclette non conciliano il sonno a quanto pare;
Regola numero otto: svegliatevi presto;
Regola numero nove: sforzatevi di fare una colazione abbondante, vi aiuterà a fare il pieno di energia;
Regola numero dieci: rimandate al mattino gli esercizi fisici cui avete dovuto rinunciare alla sera.

Come vedete si tratta di regole piuttosto semplici da osservare e fare un tentativo non costa nulla. Se decidete di provare però, fateci sapere com’è andata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>