Quanta acqua bisogna bere quando si fa sport?

Quanta acqua bisogna bere quando si fa sport? E’ ovvio che vi sia un bisogno netto di rimanere idratati ma a differenza di quel che si può pensare è necessario rispettare determinati livelli di ingestione di liquidi.

Bere più acqua migliora la sessualità nelle donne

Bere acqua migliora la sessualità per le donne. E’ un libro a spiegarcelo, attraverso le parole di Patricia Johnson, co-autore del libro “Partners in Passion: A Guide to Great Sex”. Risulta essere una novità? Non proprio.

Maturità 2014, bere acqua fa bene alla memoria

La maturità 2014 è alle porte. Più di 500 mila studenti, anche questo anno, verranno sottoposti alla loro prova scolastica più grande ed importante. Come essere pronti? Intanto aiutando il cervello a mantenere alta la sua concentrazione e la memoria… bevendo acqua.

Quanta acqua bisogna bere ogni giorno?

Bere acqua fa bene, fa dimagrire, rende la pelle più elastica, disintossica, evita la disidratazione, eccetera. Quante ne abbiamo sentite su questo argomento? E sono tutte innegabili verità. Il problema però è comprendere quanta acqua bere ogni giorno onde evitare sovraccarichi inutili quanto pericolosi per i reni. La risposta è semplice ma non univoca. Cerchiamo di comprenderla insieme.

Cosa possono bere i bambini: 8 consigli dei pediatri

I bambini devono bere solo acqua? Ed i succhi di frutta? Coca cola? Troppo spesso questi dubbi affliggono noi mamme e ieri, al ritorno da una festicciola, mio figlio mi ha chiesto di acquistare più spesso l’aranciata gassata. Di fatto in casa mia è una rarità. Stamane ho poi letto le “8 regole del saper bere” in modo sano, diffuse dalla Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri) in occasione del congresso annuale in corso a genova e non ho potuto fare a meno di condividerne con voi i punti salienti.

Inizio scuola, i bambini bevono poca acqua

La scuola è appena iniziata, ma già si parla di voti e performance cognitive messe a repentaglio, niente di meno, che dalla penuria di liquidi. Sembra, infatti, che quasi 2/3 dei bambini arrivi tra i banchi non correttamente idratato, con il rischio di compromettere il buon esito di compiti e interrogazioni. A rivelarlo, è uno studio italo-francese sul deficit idrico dei bambini italiani. Qual è, allora, la quantità di liquidi giusta per mantenere un adeguato bilancio d’acqua nel corpo? Vediamolo insieme.

Scottatura da sole, rimedi e soluzioni in 5 mosse

Dopo una lunga e bella giornata al mare, sono molte le persone oggi a dover fare i conti con una scottatura da sole: la pelle è rossa, brucia anche solo allo sfioramento degli abiti leggeri e tira…. il tutto è aggravato dal pensiero della spellatura certa, che rovinerà in tutto e per tutto l’aspetto della nostra cute, che con l’abbronzatura si voleva migliorare. E ci fermiamo solo all’aspetto estetico, senza andare con pensiero ai pericolosi effetti a lungo termine delle scottature solari, che vedono il culmine peggiore nel melanoma. Ma allora cosa fare per lenire la scottatura?

Pelle secca e screpolata, come difendersi dal freddo in poche semplici mosse

Pelle secca e screpolata per colpa del freddo? Niente paura, in vista delle feste di Natale, se volete sfoggiare una pelle morbida e perfetta, malgrado le temperature rigide la espongano ad agenti esterni aggressivi, è possibile intervenire giocando d’anticipo, senza elisir miracolosi ma con alcune semplici precauzioni dettate dal buon senso.

I dermatologi consigliano di proteggere la pelle evitando il più possibile di esporla senza schermi all’aria gelida e alle intemperie. Avvolgete viso, collo e mani con i caldi accessori dell’inverno che, al pari del compito protettivo svolto dalla crema solare contro i raggi UV d’estate, sono elementi essenziali e non semplici optional per la salute d’inverno. Uscite di casa sempre ben coperti, armati di guanti, sciarpa e cappellino.

Come detergere accuratamente la pelle

La pelle esce particolarmente affaticata dai rigori dell’inverno. Le condizioni climatiche e ambientali avverse tendono infatti ad impoverire il livello di idratazione della pelle. Inoltre, altri fattori nocivi intaccano il benessere della pelle, come il ricorso all’impiego di detergenti troppo aggressivi, spesso utilizzati per il desiderio di “sgrassare” la pelle ed eliminare drasticamente le impurezze accumulate anche con il contributo dell’inquinamento atmosferico. In un contesto ambientale già sfavorevole per il benessere della pelle, questi interventi possono concorrere ad accentuare una condizione di aridità della pelle.

Naturalmente, le zone del corpo più sensibili alla perdita del normale tenore di idratazione sono quelle più esposte ai diversi fattori ambientali ed in particolare il viso ed il decolleté. Il periodo primaverile, ideale per la nostra pelle, si presenta quindi come il momento ottimale per mettere in atto alcuni interventi mirati a restituire vitalità, tono e luminosità ad una pelle stanca e stressata. Innanzitutto, una corretta detersione costituisce il primo fondamentale intervento per riscoprire e mantenere una pelle adeguatamente idratata.

Trattamenti viso alle vitamine

Il problema nasce se, guardandosi al mattino appena sveglie, quando la pelle dovrebbe essere distesa e liscia, si nota subito una sorta di velo. Il viso appare sbiadito, offuscato, spento, sembra secco e disidratato. Tutta colpa dell’inverno, delle lunghe ore trascorse al chiuso e dei frequenti sbalzi di temperatura: lo strato corneo si ispessisce e l’incarnato di conseguenza perde luminosità. Il solito detergente non basta, così come la crema di tutti i giorni non riesce a restituire nuova luce alla pelle.

Per dare al viso una ventata di freschezza e “togliere” quel velo di stanchezza sono necessarie at­tenzioni più accurate e profonde. E’ il momento ideale per fissare un appuntamento in un centro estetico per regalarsi un trattamento vitaminico dall’azione rivitalizzante. Conte quello proposto per esempio da sothys: un nuovo soin professio­nale specifico per la stagione autunno-inverno. Anche la pelle segue i ritmi delle stagioni che si susseguo­no e ogni volta cambiano le necessi­tà. Sothys risponde alle esigenze stagionali della pelle con un tratta­mento piacevole e rilassante che utilizza un cocktail di principi atti­vi naturali, gourmand.

Per restituire luminosità alla pelle ecco il mix di ingredien­ti utilizzati nel soin di stagio­ne. Vitamine e minerali dalle proprietà energetiche e rivi­talizzanti sono contenute nel­la crema vellutata dal profu­mo gourmand al latte di fico che avvolge con dolcezza la pelle. Polvere di legno di sandalo e corteccia di cedro compongono la maschera che regala nuova luce. Fra­granza di fico, cedro e un cocktail di principi attivi rivi­talizzanti costituiscono l’emulsione che dona un ef­fetto vellutato. Dura circa 40 minuti; trattamento professionale adatto a tutti i tipi di pelle, indicato ogni volta che si sente il bisogno di dare una sferzata di energia all’epidermide all’insegna del relax.

Invecchiamento della pelle: la causa è in 1.500 geni

Il sogno di mantenersi giovane (almeno all’esterno) in età avanzata è oggi possibile grazie ad un ulteriore passo in avanti fatto da alcuni scienziati che ieri hanno annunciato di aver identificato i geni coinvolti nell’invecchiamento della pelle. Utilizzando i dati generati dal progetto genoma umano, i ricercatori hanno trovato 1.500 geni che regolano la formazione dell rughe.

Il gruppo, guidato da scienziati che lavorano per il gigante dell’industria cosmetica Procter & Gamble, hanno individuato le otto principali cause dell’invecchiamento della pelle. Il dr. Jay Tiesman, membro della divisione cosmetica di Procter & Gamble, ritiene che ora il suo team è sulla buona strada per affrontare il problema dell’invecchiamento andando oltre le solite creme e lozioni.

Testamento biologico, l’appello di Paolo Ravasin

Paolo Ravasin è il presidente della Cellula Coscioni di Treviso. Ha 49 annni ed è malato di SLA, Sclerosi laterale amiotrofica. Paolo è “prigioniero” del suo letto presso la casa di riposo delle Magnolie. Non può muoversi.

Paolo non è nuovo agli appelli. Il  21 luglio scorso aveva diffuso il suo video-testamento biologico. Una testimonianza del suo volere.

Lo Stato intende arrogarsi il diritto di bucare il mio stomaco per introdurvi acqua e cibo: io voglio sottrarmi a questa violenza

Paolo Ravasin rifiuta l’idratazione e l’alimentazione forzata, esplicitamente e nell’eventualità in cui fosse necessartio ricorrervi. Ma nel frattempo Eluana è morta e sulla scena è comparso il disegno di legge Calabrò.

Niente bisturi dopo gli “anta”: consigli di bellezza per una pelle sempre a posto

Con gli anni l’ epidermide non è più perfetta? No panic. Per avere un viso luminoso e un corpo tonico, non occorre rivolgersi al chirurgo estetico. Bastano i prodotti giusti, alcuni semplici gesti quotidiani e finalmente ci è arrivata anche Hollywood. Così, dopo anni di vera e propria ossessione per i riti crudeli della bellezza costi quel che costi, anche le star d’ oltreoceano hanno detto basta a bisturi e botulino.

Un esempio? Sharon Stone, 49 anni, che alla chirurgia preferisce uno stile di vita sano e due litri di acqua al giorno. Oppure Madonna, 49 anni, che ha dichiarato al settimanale americano People: «Non mi farò incastrare dall’idea che è necessario essere giovani e perfette per sempre. lo sono quella che sono». O, ancora, la «pentita»Teri Hatcher, 41 anni, protagonista del fortunato serial tv Desperate Housewifes, che dopo anni d’ iniezioni ha detto: «Non uso niente da più di un anno e non ho intenzione di farlo in futuro. Mi piaccio così come sono, anche con le rughe».

Eppure, queste donne, così come migliaia di loro coetanee in tutto il mondo, non rinunciano a mostrare un viso radioso e un corpo tonico. Come? Grazie a prodotti cosmetici mirati, che tengono conto delle esigenze specifiche di una pelle matura, che ha bisogno di nutrimento e idratazione ad hoc. E a piccoli gesti quotidiani, che aiutano a valorizzare la bellezza di ciascuna di noi in maniera assolutamente naturale.