Il governo americano chiede la censura dello studio sul super-virus Aviaria

La notizia dello studio sul super-virus Aviaria, un ceppo ancora più infettivo e e letale per l’uomo, aveva fatto il giro del mondo sollevando un coro di proteste. Oggi arriva, per la prima volta in assoluto, la richiesta da parte del Governo americano di censurare le parti chiave della ricerca per evitare che le informazioni vengano utilizzate da gruppi terroristici per mettere a punto una potentissima arma biologica.

Creato in laboratorio virus letale variante dell’ Aviaria

Un gruppo di ricercatori dell’Erasmus Medical Centre di Rotterdam, nei Paesi Bassi ha creato in laboratorio una variante estremamente contagiosa del virus dell’influenza aviaria. La ricerca ha scatenato una vera e propria ondata di polemiche, il virus, infatti, potrebbe scatenare una pandemia in grado di uccidere la metà della popolazione mondiale a causa della sua elevata capacità di diffusione.

Influenza e sindromi influenzali, differenza e consigli pratici per la prevenzione e la terapia

E’ giunto il momento per iniziare a vaccinarsi contro l’influenza stagionale, ma in realtà, tosse, mal di gola, placche e febbre già da un mesetto stazionano in quasi tutte le famiglie italiane. In questo caso non si parla di influenza ma di sindromi influenzali o pre-influenzali. Ma quale è la differenza? Dal punto di vista clinico nessuna: i sintomi che le caratterizzano sono gli stessi. Diversi sono invece gli agenti infettivi che le provocano.

Ebola, scoperta una proteina che la blocca

E’ stato finalmente chiarito il meccanismo attraverso il quale l’ebola attacca l’organismo e come bloccare il suo ingresso nel 99% dei casi. La scoperta, arriva un team di ricercatori del Brigham and Women’s Hospital (BWH) di Boston, che ha utilizzato un robot sviluppato dai colleghi del National small molecule screening laboratory della Harvard Medical School.

Creato un antivirus universale: funzionerà?

Un antivirus universale? Non è più solo fantascienza. Una nuova sostanza, messa a punto nei laboratori del Mit (Massachusetts Institute of Technology di Boston) potrebbe combattere tutti i virus conosciuti e quelli ancora da individuare: dal raffreddore comune all’Ebola e dall’influenza all’Hiv passando per il virus dell’epatite! Come? Il prezioso farmaco sarebbe in grado di identificare le cellule infette (cioè colpite dal virus) tra quelle sane e di indurle all’apoptosi, alla morte, legandosi esclusivamente ad una particella (Rna), quella che si moltiplica diffondendo l’infezione: automaticamente si bloccherebbe la diffusione della malattia virale.

Mare: in Europa è pieno di virus

Non bastavano i pericoli provenienti dal sole troppo cocente o dalle meduse. Adesso, quando ci rechiamo al mare, dobbiamo stare attenti anche ai virus. Un gruppo di ricercatori europei ha trovato dei virus in circa il 40% dei campioni nelle spiagge di più di 1.400 zone costiere e dell’entroterra in nove Paesi europei. Le concentrazioni riscontrate sono basse, ma gli scienziati chiedono che questi microrganismi vengano monitorati almeno nelle acque aperte al pubblico.

Gelato al latte materno potrebbe essere pericoloso

Sta facendo scalpore una novità che arriva dalla Gran Bretagna, che pare debba essere letteralmente uccisa nella culla: il gelato fatto con il latte materno denominato Baby Gaga. Questa trovata (più pubblicitaria che culinaria) è per ora venduta soltanto in un bar chic di Londra, The Icecreamists (letteralmente I Gelatai, che fantasia!), ma probabilmente rischia di venire già tolta dal mercato.

Infatti pare che non faccia per nulla bene, ed anzi potrebbe essere un pericolo per la salute. Dei funzionari governativi britannici hanno confiscato del gelato fatto con latte materno, ed hanno scoperto che potrebbe essere un modo per trasmettere alcune malattie.

Proctite

Proctite

La proctite è un’infiammazione del retto che provoca disagio, sanguinamento e, occasionalmente, uno scarico di muco o pus.

CAUSE: Ci sono molte cause di proctite, ma possono essere raggruppate nelle seguenti categorie:

  • Malattie a trasmissione sessuale;
  • Infezioni non a trasmissione sessuale;
  • Malattie autoimmuni;
  • Sostanze nocive.

La proctite causata da malattie sessualmente trasmissibili si verifica con frequenza elevata tra le persone che hanno un rapporto anale. Le malattie sessualmente trasmissibili che possono causare le proctite sono gonorrea, herpes, clamidia, linfogranuloma venereo e amebiasi.

Influenza AH1N1: il vaccino contro la pandemia ha funzionato

L’Influenza AH1N1 aggiunge un nuovo capitolo alla sua lunga e dibattuta storia. Secondo uno studio internazionale appena pubblicato su Plos Medicine il vaccino anti-influenzale per combattere la pandemia cioè la prevista epidemia globale, ha funzionato per un buon 70%. Il lavoro di analisi è stato realizzato dall’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), coordinato per l’Italia dall’Istituto Superiore di Sanità e nasce dal progetto I-MOVE (Influenza monitoring of vaccine effectiveness in Europe).

I dati sono stati raccolti durante la stagione 2009-2010, ovvero in piena polemica vaccinale. Secondo il presidente dell’ISS il Prof. Enrico Garaci, lo studio avrebbe dimostrato la capacità del vaccino di proteggere oltre il 70% della popolazione che si è sottoposta a questa forma di prevenzione:

“ribadisce l’importanza degli interventi vaccinali, in particolare rappresenta un’ulteriore conferma dell’efficacia del vaccino contro l’influenza pandemica, a suo tempo ingiustamente criticato, fornendone una valutazione sul campo”.

Ma aggiungiamo qualche particolare: il vaccino pandemico è risultato più efficace tra le persone più giovani con meno di 65 anni (78,4%) e senza patologie croniche (73%).

Influenza stagionale 2011: il picco previsto nei prossimi giorni

L’influenza stagionale nelle prossime due settimane raggiungerà probabilmente il suo picco massimo di incidenza, per poi cominciare a scomparire giorno dopo giorno. Ma già in questi giorni di festa ha colpito a fondo, anche il più illustre dei pazienti: il nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che a causa dell’influenza non ha potuto presenziare ai funerali solenni del giovane alpino Matteo Miotto morto in Afghanistan. Di certo comunque non c’è da preoccuparsi. I tempi del rischio epidemia da influenza suina sono ormai finiti. Rimaniamo dunque sui fatti attuali: senza dimenticare che neppure la stagionale va trascurata, esattamente come non va sottovalutato un raffreddore o una tosse.

Ma come fare a capire se si è stati contagiati dal virus dell’influenza stagionale o da altre forme virali o da batteri? Farsi visitare dal medico curate può essere la cosa migliore, ma senza particolari ansie. Ecco allora le accortezze ed i consigli degli specialisti in questo periodo.

Aids: guarigione dopo un trapianto di midollo, nuove speranze di cura?

Un trapianto di midollo con cellule staminali realizzato già 4 anni fa sembra aver definitivamente guarito dall’Aids Timothy Ray Brown. E’ la prima persona al mondo a guarire dal pericoloso virus dell’Hiv di cui nel suo organismo non c’è più traccia.  La notizia clamorosamente positiva arriva dalla rivista scientifica Blood, in cui in caso viene riportato. L’uomo, affetto da Leucemia mieloide cronica e con un’infezione da Hiv già conclamata,  era stato sottoposto ad un trapianto di midollo da un donatore particolare. Si trattava di una di quelle persone con mutazione genetica tale da provocare l’immunità dal virus dell’Hiv.

Ebbene pare proprio che questa proprietà si sia trasferita anche nel 42enne statunitense malato. Già dal 1990 è stata scoperta individuata l’esistenza di alcune persone (l’1%) per lo più di origine Nord-Europea (caucasica) con queste caratteristiche genetiche che sembrano dare un’immunità dall’Aids, e la ricerca ha molto puntato su queste.

Faringite virale

Faringite virale

La faringite virale è l’infiammazione della faringe (la parte della gola tra le tonsille e la laringe) causata da un virus. La faringite virale è la causa più comune del mal di gola.

CAUSE: La faringite può manifestarsi come parte di una infezione virale che coinvolge anche altri organi, come i polmoni o l’intestino.

Infezioni correlate all’assistenza in ospedale: è importante lavarsi le mani

Lavarsi le mani. Un gesto tanto semplice quanto importante. Ogni anno centinaia di milioni di persone in tutto il mondo sono colpite da infezioni più o meno pericolose durante i ricoveri ospedalieri. Le ICA, ovvero le infezioni correlate all’assistenza rappresentano in sanità un fattore tanto “consueto” quanto evitabile. A dirla tutta si tratta dell’evento avverso più frequente in assistenza sanitaria.

Comprendere e valutare il peso globale dei contagi di diversi batteri e virus che avvengono durante i ricoveri ospedalieri, rappresenta la sfida del  primo Global Patient Safety Challenge, lanciato lo scorso anno dall’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità). I risultati sono stati pubblicati oggi sulla rivista scientifica The Lancet e sono frutto di una profonda analisi e revisione delle ricerche già esistenti effettuate al riguardo. Ecco cosa ne è emerso.