La salute degli italiani: i dati del 2009

Gli italiani stanno abbastanza bene in salute, ma….potrebbero stare meglio. Ce lo dice la settima  edizione del Rapporto Osservasalute (2009), analisi profonda dello stato di salute degli italiani e del SSN che li assiste.  Siamo più longevi e più numerosi: è aumentato il tasso di fertilità (1,3 figli per donna) e diminuito il tasso di mortalità.

Proseguono però stili di vita errati: sono aumentate le persone in soprappeso (un italiano su tre), soprattutto nelle regioni del Sud. I bambini grassi sono il 36%. Di questi la media nazionale degli obesi è dell’11,5%, in Campania raggiunge addirittura il 21%. Solo un italiano su 5 fa sport in maniera continuativa (per lo più tra i 6 ed i 17 anni). La percentuale diminuisce man mano che si scende lungo la penisola.

Lavoratori sempre meno sani

Tra il tasso di disoccupazione più elevato degli ultimi decenni e le perdite massicce di posti di lavoro un po’ i tutti i Paesi del mondo, anche quelli più ricchi e industrializzati, come l’Italia e gli Usa, i lavoratori si sentono felici e sollevati all’idea di avere almeno un lavoro. Felici, ma a quanto pare non in buona salute.

Si stima che un lavoratore su tre ha almeno un sintomo di depressione, uno su cinque ha difficoltà ad addormentarsi spesso o molto spesso. In totale, il 14% è in trattamento per il colesterolo alto e uno su cinque deve tenere sotto costante controllo la pressione arteriosa troppo alta.

Salute, il ruolo della prevenzione

E’ comparso uno strano neo sul vostro braccio, per un attimo vi ha creato perplessità, poi siete andati al lavoro. Avete mal di testa ricorrenti, ma siete sicuri sia colpa del tempo. Avete difficoltà nei rapporti sessuali, ma vi imbarazza parlarne con qualcuno. Non avete mai fatto una visita senologica o un pap test? Sì è vero, sono cose importanti e lo sapete, per questo la prossima volta dal ginecologo affronterete l’argomento. Già, la prossima volta, poi lo farò, andrò a farmi visitare.

Il concetto del poi va forse rivisto. I bambini non hanno idea di cosa significhino le parole adesso, domani e poi. Ma gli adulti sì e non abbiamo scuse se evitiamo di prenderci cura di noi, perché sappiamo che quel poi, coinciderà con il quando non se ne può fare più a meno. Il problema è che siamo sempre di corsa e, seppure siamo così bravi da non farci mancare la palestra tre volte a settimana, siamo invece lì a trascurare aspetti fondamentali della nostra vita, ovvero i segnali che ci da il nostro corpo.

Carnevale, un pericolo per la salute

Come ogni anno, fin dai tempi antichi,  arriva puntuale il Carnevale, la tradizionale festa in maschera che viene accompagnata da luci e colori, gioie per la vista, ma anche da ottime delizie per il palato, come i tipici piatti, dolci o salati, che si mettono in tavola per l’occasione e che variano da regione a regione. E’ uno dei festeggiamenti più originali, divertenti e trasgressivi che è diffuso in tutto il Mondo, come il celebre Carnevale Brasiliano, è che è particolarmente atteso ed apprezzato anche in Italia.

Qui, ogni località propone la sua versione di Carnevale e, per l’occasione, tra sfilate allegoriche, maschere, fuochi d’artificio e spettacoli, interessanti sopratutto per i più piccoli, ed ogni Regione propone le pietanze della tradizione: si incomincia dai piatti rustici, come lasagne, torte ripiene, polpette, ma i veri protagonisti della cucina sono i dolci, chiacchiere, frittelle, calzoni e tortelli ripieni, rigorosamente fritti. Un giorno dedicato alla trasgressione anche culinaria, quindi, prima di affrontare il periodo che separa dalla Pasqua, che però si rivela un insidia per la propria salute, specialmente per chi soffre già di alcuni disturbi.

Pericolo Skifidol Slime, il gioco via dal commercio

Sembra essere davvero passato il tempo in cui i bambini si divertivano giocando con i teneri peluche, le bambole e le macchinine: ora, infatti, tra i giochi più graditi ai più piccoli, oltre piattaforme di gioco e le ultime novità del settore hi-tech, vi sono anche dei prodotti che, a prima vista, sembrano davvero rivoltanti.

L’ amore dei bambini per questi oggetti particolari viene subito sfruttato dalle aziende di giocattoli che sono pronte a mettere sul mercato prodotti in grado di soddisfare le attese dei bimbi, anche a scapito della loro sicurezza. Questo, infatti, è avvenuto per la gelatina puzzolente Skifidol Lime, gioco distribuito dalla Gedis edicola di Milano. I carabinieri del Nas hanno sequestrato molti barattoli di questa gelatina che è stata ins eguito ritirata dal mercato proprio perchè, secondo il Ministero della Salute, potrebbe causare gravi danni alle vie respiratorie e, quindi, è estremamente pericolosa per la salute.

Ministero della Salute: allerta per prodotti pericolosi

A metà di Novembre del 2009 il Ministero della Salute ha allertato i consumatori pubblicando sul sito ufficiale un comunicato stampa nel quale si avvisava della vendita di alcuni prodotti alimentari e farmaci accusati di aver apportato reazioni sospette anche gravi.

Le segnalazioni degli effetti collaterali sono arrivate da ospedali, Asl e da altri organi di controllo, in altri casi è stata l’ Aifa a voler attirare l’attenzione sull’argomento. La pubblicazione della notizia direttamente on-line, sorpassando così le tv e i giornali, principali mezzi in caso di urgenza, è la prima comunicazione nel suo genere adottata dal Ministero della Salute, ma è anche la più adatta dato che i prodotti incriminati nella totalità dei casi sono reperibili in rete.

Letti separati per questioni di salute

Letto a due piazze, coppia innamorata. Immagine ben lontana da associazioni con depressione, disturbi cardiaci, tensioni con il partner. E invece… pare proprio che dormire nello stesso letto insieme al proprio partner possa provocare dei danni alla salute. A dirlo è una recente ricerca condotta da un’èquipe di ricercatori dell’Università del Surrey. A quanto pare chi persiste nel dormire con il/la compagno/a anche quando il sonno viene disturbato dal russare o dall’agitarsi durante la notte dell’uno o dell’altro o di entrambi, va incontro a disturbi come stati depressivi, danni al cuore, difficoltà respiratorie, con conseguenti tensioni e risentimenti nella vita di coppia.

Gli studiosi hanno preso in considerazione per il loro test sulla qualità del sonno un campione di quaranta coppie. E sono giunti alla conclusione, dopo accurate verifiche, che sia molto meglio optare per letti separati. L’epoca vittoriana insegna.

Giovani in ‘trappola’, i segnali dei disagi. Psichiatri USA: i distrurbi più comuni legati a senso di abbandono e sfiducia

Disagi giovanili. Sono tanti e alcuni anche molto gravi, delle vere e proprie “trappole”, come li chiamano gli specialisti. Il primo modo per curarli è rendersene conto. Capire che i “nostri” ragazzi hanno dei problemi e per farlo bisogna sapere osservare i segnali, i sintomi, alcune manifestazioni che se ignorate possono diventare e trasformarsi in patologie molto serie. Due psichiatri americani, Jeffrey Young e Janet Klosko hanno elaborato un elenco delle disturbi più comuni ai quali bisogna prestare attenzione, un elenco rivolto soprattutto ai genitori.

Bombe a grappolo: la condanna della comunità internazionale

Responsabili di un numero indescrivibile di menomazioni, condannate dall’opinione pubblica internazionale, finalmente le bombe a grappolo, anche note come “cluster bombs”, sono state messe al bando dalla comunità internazionale.

Tante le organizzazioni mondiali che si sono battute alacremente per raggiungere questo traguardo. Prima fra tutte l’Unicef che ha fatto di questo fronte il proprio cavallo di battaglia a sostegno del 98% di civili, vittime della potenza di questi ordigni. Una percentuale particolarmente importante in cui si registra quasi 1/3 di bambini e adolescenti tra i soggetti colpiti.

Giornata mondiale della salute: preoccupano gli effetti dei cambiamenti climatici

Il 7 aprile l’OMS (Organizzazione Mondiale della sanità) ha dedicato la giornata mondiale della salute alle preoccupanti implicazioni che i cambiamenti climatici stanno generando sulla salute dell’uomo.
In Europa già sono stati osservati dati allarmanti: vi è la veicolazione di alcune malattie infettive che vengono trasmesse in conseguenza al cambiamento della distribuzione stagionale di certi tipi di pollini e inoltre è stato verificato un eccesso di morti, 70 mila, registrate in 12 Paesi europei in seguito all’ondata di calore del 2003; in particolar modo la Francia fu colpita da una forte ondata di caldo che associata all’intenso incremento dell’inquinamento atmosferico dovuto ad un’alta concentrazione di ozono nell’aria, fece registrare una mortalità del 60% in più rispetto a quella media.

Le minacce per la salute umana non sono da sottovalutare: la malnutrizione, la diarrea, le malattie trasmesse da vettori come la malaria e la febbre dengue, sono tutte malattie sensibili ai cambiamenti climatici che stanno provocando ondate di caldo, disastri naturali, siccità, alluvioni. Più a rischio sono le soprattutto le popolazioni dei Paesi in via di sviluppo e di quelli insulari, delle zone aride e di alta montagna, delle coste ad alta densità di popolazione e delle metropoli. In particolare i bambini, gli anziani, le persone già ammalate e i poveri.

Mal di testa? Provate con…un orgasmo!

Recenti studi hanno dimostrato che avere un orgasmo non è solo piacevole, giova anche alla salute!
L’orgasmo e più in generale l’eccitazione sessuale, rilasciano due ormoni, il DHEA e l’ossitocina, che contribuiscono a diminuire i rischi di cancro al seno e hanno inoltre benefici effetti sul corretto funzionamento del cuore.

I riscontri salutari del sommo piacere valgono sia per le donne che per gli uomini.
Il sesso maschile ne trarrebbe beneficio per i problemi di prostata, mentre il gentile sesso troverebbe nell’orgasmo un valido alleato contro l’emicrania.