Bulimia e anoressia: un milione di italiane soffre di disturbi alimentari, in netto aumento il tasso di mortalità

In costante incremento gli italiani in crisi a tavola: uomini, bambini ma soprattutto giovani donne hanno un rapporto sempre più distorto con il cibo.
Anoressia e bulimia dilagano tra le giovanissime, colpendo oltre un milione di donne.

Il dato più allarmante riguarda il tasso di mortalità per le anoressiche che è di 12 volte superiore alle coetanee sane, e di 1,5 volte superiore alle depresse.

Acne: il needling per cura delle cicatrici

Fino ad oggi l’acne è stata considerata un problema estetico dovuto all’ostruzione delle ghiandole sebacee della quale i processi infiammatori della pelle sarebbero stati una conseguenza. Ma in realtà non è così. Ad affermarlo i dermatologi riuniti al IV Congresso nazionale congiunto di Adoi-Sidemast svoltosi a Napoli nei giorni scorsi.

Gli specialisti infatti sono attualmente propensi a considerare l’acne una patologia infiammatoria su base genetica. Per questo motivo la cura elettiva dovrà essere fondata sull’impiego di farmaci antinfiammatori. Ad affermarlo il dottor Giuseppe Monfrecola, della Clinica dermatologica dell’università Federico II di Napoli, che spiega come oltre all’indispensabile l’applicazione di creme e pomate sulle lesioni, nei casi più gravi si dovrà ricorrere anche all’assunzione di questa tipologia di farmaco per via orale.

Inquinamento acustico: un rischio per la salute da non sottovalutare

L’uomo è un animale sociale che produce una gran quantità di rumore, sia nell’ambiente urbano che in quello naturale.
L’eccesso di rumore provocato dal traffico stradale, dal traffico aereo, dalla ferrovia, dai cantieri, dalla vita domestica prende il nome di inquinamento acustico. Come riportato su Repubblica:
Uno studio dell’Unione Europea ha evidenziato che su circa 200 milioni di cittadini comunitari circa il 60% è esposto a emissioni sonore prodotte da traffico stradale superiori a 55 dB (decibel), mentre il 39% sopporta livelli acustici pari a 60 dB, intensità per le quali si determinano effetti negativi in vari apparati del corpo umano

A differenza dei danni provocati dallo smog e dall’inquinamento atmosferico, le conseguenze negative del troppo rumore non sono altrettanto manifeste.
Eppure di effetti deleteri per la salute degli individui, provocati dal frastuono continuo, ce ne sono tanti.

Adolescenza: essere popolari fra i coetanei non è un imperativo per tutti

Contrariamente a quanto creduto da molti adulti, spinti in questa direzione spesso anche da film e telefilm provenienti perlopiù da oltreoceano che mostrano incessantemente il clichè dell’adolescente disposto a tutto pur di diventare popolare fra i coetanei, non tutti i ragazzi sono alla spasmodica ricerca di ammirazione e popolarità.

Molti si fanno “bastare” l’appartenenza a un piccolo gruppo di coetanei con i quali condividere uno scopo o un progetto e, attraverso di essa, esprimere la propria personalità e trarre un adeguato senso di accettazione sociale. A dimostrarlo uno studio condotto da Kathleen B. McElhaney, Jill Antonishak e Joseph P. Allen della University of Virginia e pubblicato sull’ultimo numero della rivista scientifica bimestrale Child Development.

Studio USA riscatta i videogiochi: stimolano la creatività

Sembra proprio che i videogiochi siano destinati a riscattarsi presto dalla cattiva fama creata intorno a loro da una moltitudine di ricerche che ne hanno dimostrato la correlazione con l’aumento di ansia, insonnia e comportamenti violenti e aggressivi nei giovani.

Già qualche giorno fa vi avevamo parlato del grande successo riscosso, non solo presso i giovanissimi, dai cosiddetti neurosoftware, ovvero videogiochi pensati per esercitare la memoria, e di quelli creati apposta addirittura per dimagrire e mantenersi in forma come Wii fit, che comunque non ha mancato di attirare su di sè le critiche di qualche nutrizionista.

Adesso, a segnare un ulteriore punto a favore di playstation e co., arriva una ricerca statunitense secondo la quale i videogiochi stimolerebbero addirittura la creatività e la capacità di risolvere quesiti e problemi. Lo studio, condotto da Shyam Sundar, direttore del laboratorio di ricerca multimediale della Penn State University, ha coinvolto quasi 100 studenti ed è stato presentato alla 58/ima conferenza annuale della International Communication Association (ICA) a Montreal, in Canada.

Piano di intervento operativo sulla salute per l’emergenza rifiuti in Campania e linea gratuita 1500

Il Consiglio dei Ministri svoltosi il 21 maggio a Napoli ha approvato il “Piano di intervento operativo sulla salute per l’emergenza rifiuti in Campania” presentato dal Ministro del Lavoro, Salute e Politiche sociali, Maurizio Sacconi insieme al Sottosegretario con delega alla salute Ferruccio Fazio.

Le principali azioni previste dal Piano, secondo quanto si legge sul sito ministeriale, sono tre:

  • corretta informazione al pubblico su eventuali rischi per la salute derivanti dall’accumulo dei rifiuti e dal loro smaltimento
  • aggiornamento permanente degli operatori sanitari
  • monitoraggio di salute, ambiente e alimenti

Cura choc: Pubertà bloccata fino a 18 anni


Sesso incerto? Prendi tempo. Fa inorridire conservatori ed esperti di bioetica negli Usa, la nuova frontiera dell’endocrinologia. Di fatto agli adolescenti che mostrano incertezze di genere può essere bloccato lo sviluppo sessuale in attesa che “da grandi” possano decidere se essere maschi o femmine.

“Se impedisci alle gonadi, le ovaie nelle ragazze e i testicoli nei maschi, di produrre steroidi sessuali, puoi letteralmente fermare ogni differenza tra i sessi”

Adolescenti e sessualità: in aumento i casi di Sifilide e Clamidia

Gli esperti tornano a lanciare l’allarme sessualità giovanile. Seppure più precoci e disinvolti di un tempo infatti gli adolescenti appaiono ingenui e disinformati non solo in materia di contraccezione ma anche di protezione dalle malattie a trasmissione sessuale, e la loro incuria li espone pericolosamente al rischio di rimanerne vittima. Questo il preoccupante affresco sulla sessualità tra gli adolescenti tracciato ormai da molte categorie di medici specialisti.

Stavolta infatti, dopo i ginecologi, a lanciare l’allarme sono i dermatologi italiani in vista del Quarto Congresso nazionale unificato di dermatologia e venereologia che si terrà a Napoli, dal 28 al 31 Maggio prossimi. Gli specialisti, in particolare, hanno registrato un aumento dei casi di sifilide, che sta avendo un ritorno di fiamma dopo anni in cui si credeva di averla praticamente sconfitta, e di clamidia. I pazienti affetti da sifilide sono aumentati quest’anno del 5%, e il 10% di essi è rappresentato da giovani donne in gravidanza che corrono il rischio di trasmettere la patologia al feto con conseguenze estremamente gravi sulla salute del piccolo.

Macché bel tenebroso “Se fumi non ti bacio”


Ecco un altro ottimo motivo per non iniziare a fumare (o smettere di farlo): i giovani preferiscono baciare chi non ama le sigarette. Un’indagine condotta dalla Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori su 3.500 ragazzi tra i 12 e i 18 anni di Reggio Emilia, in vista della Giornata Mondiale senza tabacco del prossimo 31 maggio, ribalta alcune convinzioni in tema di “fascino della sigaretta“.

Dai risultati emerge infatti che sia i maschi che le femmine preferirebbero avere una storia con un partner che non fuma, con una propensione per i non fumatori più spiccata nelle femmine e leggermente meno evidente nella fascia dei 15 e 16 anni. Baciare una ragazza o un ragazzo che fuma è comunque poco attraente per tutte le età.

Giovani, alcool e droghe per riuscire a fare sesso


Un terzo dei maschi tra 16-35 e un quarto delle coetanee bevono alcol per aumentare le proprie chance sessuali, fanno uso di cocaina, ecstasy e cannabis intenzionalmente per aumentare l’eccitazione o prolungare il sesso. E quanto emerso da un’indagine su 1300 giovani di vari paesi europei, condotto da Mark Bellis della John Moores University di Liverpool.

I risultati dicono che il consumo di alcol e droghe è intenzionalmente legato al sesso. Disinibiti ed “efficaci”. Da un questionario è risultato anche che i giovani usano l’alcol per favorire le conoscenze che poi possono portare al sesso occasionale, inoltre per disinibirsi e arrivare all’incontro sessuale con maggiore tranquillità.

Le dieci regole d’oro per un apparato urogenitale sano

La Società italiana di urologia celebra il suo centenario con il progetto 100 città. Due camper con a bordo esperti urologi percorreranno in varie tappe le piazze italiane, dal 14 maggio fino al 22 settembre 2008, con l’obiettivo di sensibilizzare, informare e rispondere alle domande dei cittadini sui disturbi urologici e la prevenzione.

La società si occupa da anni delle malformazioni e delle disfunzioni dell’apparato urinario maschile e femminile, dell’apparato genitale maschile e del retroperitoneo.

Europei di calcio ed olimpiadi cinesi? Meglio andarci vaccinati!

Si avvicinano le trasferte dei tifosi in occasione dei prossimi Campionati europei di calcio. Per andare sul sicuro e non correre alcun rischio per la salute, il consiglio è quello di vaccinarsi.

Proprio così, le autorità sanitarie austriache hanno avvertito gli appassionati di calcio che si recheranno nel loro Paese per assistere all’evento, di provvedere a due vaccinazioni fondamentali: la prima contro il morbillo, la seconda contro la meningoencefalite da zecche (Tbe).